Banca Mediolanum, raccolti 1,5 mln per ospedale Sacco Milano

OSPEDALE LUIGI SACCO MILANO AMBULANZA PRONTO SOCCORSO

Un milione e mezzo all’ospedale Sacco di Milano, in prima linea per l’emergenza Covid, grazie alla raccolta fondi #insiemecelafaremo avviata il 4 marzo da Banca Mediolanum.
In soli due mesi, i fondi della raccolta, unitamente ai contributi donati direttamente da Banca Mediolanum, hanno permesso all’Ospedale Sacco di acquistare 5 macchinari di alta diagnostica destinati al reparto Microbiologia, Virologia e Bioemergenze, che sono già operativi lavorando a pieno regime.
Una parte dei fondi è servita per acquistare immediatamente attrezzature necessarie per le Unità Operative di Malattie Infettive e Terapia Intensiva (ecografi, saturimetri, caschi, fonendoscopi, monitor, microscopi, elettrocardiogramma, flussimetri) e il resto della raccolta è stato completamente destinato alla ricerca.
“Siamo molto grati a Banca Mediolanum per essere stata tra le prime realtà ad offrirci il proprio sostegno nella gestione dell’epidemia da COVID-19 – dichiara Alessandro Visconti, direttore generale ASST Fatebenefratelli Sacco – Grazie al suo aiuto abbiamo avuto la possibilità di migliorare e ottimizzare, in tempi rapidi, l’attuale dotazione strutturale e impiantistica dei reparti ospedalieri al momento maggiormente esposti, consentendoci così di fronteggiare nel miglior modo l’emergenza. Per dimostrare la nostra riconoscenza dedicheremo alla raccolta #insiemecelafaremo di Banca Mediolanum una nuova ala del Laboratorio di Microbiologia, Virologia e Bioemergenze”.
“Non posso che manifestare grande orgoglio per il tributo che l’Ospedale Sacco ha deciso di dedicare alla nostra iniziativa. Inoltre, vorrei esprimere il mio ringraziamento per la generosità e la sensibilità di ciascuno dei donatori che ha voluto fare la sua parte in questo momento in cui la solidarietà e il bene comune prevalgono su tutto” aggiunge Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum.
(ITALPRESS).