Cariplo continua a sostenere la cultura

MANTOVA PALAZZO TE ESTERNI

Approvati 14 progetti nell’ambito del bando “Beni aperti”, attraverso cui Fondazione Cariplo sostiene interventi di restauro di beni di interesse storico-architettonico e l’insediamento all’interno di essi di nuove attivita’ e servizi. Circa sei milioni di euro saranno destinati ad organizzazioni private non profit, enti pubblici ed ecclesiastici detentori o affidatari di beni culturali di pregio su tutto il territorio lombardo e nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola.
I progetti, selezionati tra i 58 candidati sul bando Beni aperti nel luglio 2019, abbracciano diverse tipologie di intervento: dalla riqualificazione di immobili storici di proprieta’ diocesana – nelle citta’ di Bergamo e Cremona -, alla riapertura di una sala cinematografica nella citta’ di Lecco. E ancora: nuovi spazi dello storico Teatro Coccia di Novara, cosi’ come interventi di riqualificazione e rinnovamento gestionale saranno realizzati a Palazzo Te, emblema della citta’ di Mantova. A Cernobbio, in provincia di Como, saranno potenziate le attivita’ formative e culturali del compendio di Villa Erba – storica dimora di Luchino Visconti. “Soprattutto in un momento di emergenza e’ necessario avere uno sguardo di speranza sul futuro, poggiandosi su cio’ che gia’ oggi rappresenta un grande valore per il nostro Paese. Il patrimonio culturale del nostro territorio e’ un asset cruciale e rappresenta un settore in cui l’Italia ha un enorme vantaggio competitivo che va tutelato e valorizzato. Il peso dei bisogni sociali aumentera’, soprattutto sul fronte delle nuove poverta’, ma siamo convinti che sara’ importante continuare ad investire sulla cultura, cosi’ come sull’ambiente e sulla ricerca scientifica, per contribuire alla rinascita delle nostre comunita’” afferma Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo.
(ITALPRESS).