BOLOGNA VINCE 3-1 E VEDE SALVEZZA, EMPOLI NEI GUAI

Il Bologna rimonta l’Empoli e conquista tre punti vitali per la salvezza. Nello scontro diretto che ha aperto al Dall’Ara la 34esima giornata di Serie A, i toscani alzano bandiera bianca sul 3-1: dopo essere passati in vantaggio con Pajac, gli uomini di Andreazzoli si inchinano ai gol di Soriano, Orsolini e Sansone. I felsinei volano così a quota 37, tenendo l’Empoli inchiodato al terzultimo posto con 29 punti.
Al 18’, gli ospiti trovano inaspettatamente il vantaggio: Krunic recupera il pallone (con un intervento al limite su Orsolini) a centrocampo e serve Pajac sulla sinistra, il croato fa il resto sorprendendo Skorupski sul primo palo direttamente dalla fascia firmando l’1-0. La reazione del Bologna non si fa attendere: Dragowski vola in bello stile al 27’ per neutralizzare il tiro a giro di Sansone, dall’altro lato Skorupski è ancora una volta tutt’altro che impeccabile. Al 38’ Krunic carica il sinistro da fuori, l’estremo difensore emiliano non blocca ma Farias perde l’attimo sul tap-in in area piccola.
La pressione del Bologna non si placa in avvio di ripresa sino al meritato pareggio arrivato al 51’: sugli sviluppi di un corner, Sansone inventa col mancino verso il secondo palo dove sbuca Soriano che di testa da pochi passi non sbaglia. Nonostante l’1-1 l’assolo felsineo prosegue con l’Empoli in grande affanno: al 62’ Palacio buca Dragowski tra le gambe con un diagonale, ma viene pescato in fuorigioco dal guardalinee sul lancio di Soriano, una chiamata millimetrica poi confermata dal check al Var. Andreazzoli decide di sostituire uno spento Farias per rinforzare il centrocampo con Acquah ma all’83’ Orsolini decide di prendersi la scena: il classe 1997, dopo aver sprecato da buona posizione al 66’, scarica il suo potente mancino sotto la traversa e fa esplodere il Dall’Ara, spianando la strada verso una vittoria pesantissima. L’Empoli, pericoloso nella ripresa al 71’ con Caputo che colpisce centralmente di testa da pochi passi, si sfilaccia e al 95’ subisce il colpo del ko per mano di Sansone, a segno per il 3-1 dopo un contropiede orchestrato in maniera magistrale dal Bologna.
(ITALPRESS).