domenica, Novembre 28, 2021

La Barba al Palo di Italo Cucci

Home La Barba al Palo di Italo Cucci
Due campionati. Quello normale discute sulle effettive qualità del Napoli e del Milan, già messi alla prova da avversari aspiranti al tricolore, così come dell'Inter e della Roma di Mourinho, quest'ultimo già celebrato per il glorioso passato rappresentato da...
Parla Mourinho e si sente profumo d'intelligenza. Ci sottrae al dominio degli opinionisti sparolanti senza idee. Gli chiedono dello scudetto, e lui: "Parlatene con Inzaghi". Gli chiedono di Ronaldo dopo le ultime avventure: "L'unica cosa che dico è che...
Parla Mourinho e si sente profumo d'intelligenza. Ci sottrae al dominio degli opinionisti sparolanti senza idee. Gli chiedono dello scudetto, e lui: "Parlatene con Inzaghi". Gli chiedono di Ronaldo dopo le ultime avventure: "L'unica cosa che dico è che...

BENTORNATO ALLEGRI

Il Campionato Covid ha ritrovato i suoi protagonisti e le sue favole insieme alla soluzione dei casi più chiacchierati: Ronaldo e Insigne restano i favolieri di Juve e Napoli mentre accenna a rinascere il mito italiano di Josè Mourinho....
L'Olimpiade è donna. Questo è il messaggio più importante lanciato dai Giochi di Tokyo appena inaugurati con una cerimonia lunghissima. Come sempre. Gli organizzatori erano stati sollecitati ad abbreviare al massimo il tradizionale debutto degli atleti del pianeta, ma...
Un'orgia di felicità. L'Italia più bella insieme all'altra dell'11luglio 1982. Una data memorabile. Una partita che nondimenticheremo mai. Come questo Europeo che ci fa padroni delContinente e ci avvia verso Qatar 22 con il cuore gonfio disperanza. Ai rigori...
Mancio, fammelo dire, con rabbia e paura diventate gioia e iattanza: li abbiamo messi in ginocchio. Il Belgio dichiarato re del pianeta è rimasto lì, con la sua storia che è una clamorosa devastante voglia insoddisfatta di vincere. Il...
Italia-Austria 2-1. Alla tedesca, emozioni da Italia-Germania 4-3. Mamma mia che fatica, una vittoria così meriterebbe già la Coppa. E che lezione. Mancini l'aveva messa giù troppo facile, io non avrei mai lasciato fuori Locatelli e Belotti l'avrei messo...