ASI PRESENTA 6^ EDIZIONE CORSA DEL RICORDO

È stata presentata la sesta edizione della Corsa del Ricordo, organizzata da Asi (Associazioni sportive e sociali italiane). In occasione della giornata del ricordo in memoria delle vittime delle foibe dell’esodo giuliano-dalmata, il 10 febbraio le strade di Roma ospiteranno due percorsi: uno da 10km e uno non competitivo da 3km. “La Corsa del Ricordo è un momento che diffonde sport e cultura. La manifestazione coinvolge tutto il quartiere giuliano-dalmata e serve per ricordare come questa comunità abbia saputo mantenere e tramandare le tradizioni. Molti esponenti di questa comunità hanno tenuto vivo il ricordo di questa terra anche attraverso lo sport”, ha detto Claudio Barbaro, presidente nazionale Asi e Senatore della Repubblica eletto con la Lega.

 

Roberto Cipoletti, presidente di Asi Lazio e ideatore della gara, ha risaltato la sintonia con le associazioni della comunità giuliano-dalmata: “Quest’anno la Corsa del Ricordo cade proprio nel giorno del ricordo, il 10 febbraio ed è un elemento che dà un fascino in più alla corsa. Avrebbe potuto creare dei problemi logistici per la concomitanza di altre commemorazioni nel quartiere, ma non è stato così per la grande collaborazione con le comunità”.
“La corsa – spiega Asi – è nata per non dimenticare il dramma delle foibe e dei tanti esuli costretti a lasciare le proprie terre di origine al termine del secondo conflitto mondiale, oltre 350mila”. Alla conferenza stampa è intervenuto anche Roberto Fabbricini – presidente di Coni Servizi, ente in corso di dismissione per lasciare spazio a Sport e Salute, che nascerà dalla riforma del Coni approvata dal governo – che ha portato il saluto di Giovanni Malagò, presidente del Coni. Roberto Tavani della segreteria politica di Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, ha ricordato l’importanza di ammettere gli errori storici compiuti in passato: “La mia parte politica deve fare una forte auto-critica rispetto a questa tragedia. Oggi l’importante è essere insieme per un momento di ricordo e di cultura della storia nazionale. È ciò che i cittadini ci chiedono in questo momento storico: fare massa critica davanti a messaggi culturali che servono al nostro Paese”. Come ogni anno, informa Asi, sullo stesso percorso della non competitiva, in onore del campione olimpico e profugo fiumano Abdon Pamich, si terrà il Trofeo di Marcia riservato ai marciatori. Lo scorso anno sono stati oltre 20 gli atleti che si sono cimentati nella specialità.
Alla presentazione della manifestazione ha partecipato anche Antonio Ballarin, presidente di FederEsuli, la federazione delle associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati. Carla Cace, presidente dell’associazione nazionale dalmata ed esponente del comitato 10 febbraio, ha invece anticipato la volontà, in futuro, di organizzare un’edizione a New York della Corsa del Ricordo. Il costo delle iscrizioni è di dieci euro per la gara competitiva con pacco gara e di € 5,00 per quella non competitiva. Le preiscrizioni alla gara competitiva chiuderanno giovedì 7 febbraio 2019 per le società sportive mentre per gli individuali l’iscrizione continuerà fino a sabato 9 febbraio durante la distribuzione dei pettorali.