A BELINELLI IL DERBY CON MELLI, VINCE GALLINARI

Notte ricca di gare in Nba. Tutti in campo gli italiani con Danilo Gallinari che contribuisce al successo dei Thunder e con Marco Belinelli che si impone nel derby con Nicolò Melli nel match che più degli altri aveva i riflettori puntati addosso. Non per la sfida azzurra, ma per il debutto di Zion Williamson, il rookie dei Pelicans finalmente in campo dopo l’infortunio che ha rimandato la sua prima volta tra i grandi. Il numero 1 di New Orleans non ha deluso anche se alla fine sono stati gli Spurs a imporsi a domicilio per 121-117. Williamson non ha brillato all’inizio, ma nell’ultimo quarto ha fatto capire perchè c’era grande attesa per la sua “prima”, sprigionando tutto il suo talento e chiudendo con 22 punti, 7 rimbalzi e 3 assist in 18 minuti. Ne fa 22 anche Ingram, doppia doppia per Ball (14 punti e 12 assist) e Favors (11 punti e 10 rimbalzi), mentre Nicolò Melli gioca poco più di un minuto (un rimbalzo per lui). Molto più dentro la partita Marco Belinelli che gioca 17 minuti e che contribuisce al successo di San Antonio con 8 punti e un rimbalzo. Il trascinatore dei texani è LaMarcus Aldridge con 32 punti e 14 assist, ne fa 20 DeMar DeRozan.
Vince il terzo italiano in campo nella notte Nba. I Thunder confermano l’ottimo momento di forma imponendosi 120-114 sugli Orlando Magic con Danilo Gallinari che in 32 minuti mette a referto 12 punti, 6 rimbalzi e 1 assist. Il migliore di Oklahoma è Dennis Schroder che dalla panchina assicura 31 punti e 9 assist, doppia doppia per Shai Gilgeous-Alexander con 18 punti e 12 rimbalzi, ne fa 19 Chris Paul, 14 a testa Muscala e Noel. Dall’altra parte 26 punti per Ross, 24 (con 11 rimbalzi) per Vucevic.
Nelle altre gare vittorie per Toronto (107-95 su Philadelphia), Pistons (127-106 sui Kings), Lakers (100-92 sui Knicks con 28 punti per Davis e 21 per LeBron James), Celtics (119-95 sui Grizzlies), Miami (134-129 sui Wizards, ko nonostante i 39 punti di Beal), Atlanta (102-95 sui Clippers con 33 punti e e 16 rimbalzi per Collins), Chicago (117-110 su Minnesota ko nonostante i 40 punti di Towns), Houston (121-105 su Denver con 28 punti e 16 rimbalzi per Westbrook), Indiana (112-87 sui Suns) e Utah (129-96 con i Warriors).
(ITALPRESS).