Visco “Recessione poco probabile, guerra grave ma circoscritta”

Ignazio Visco durante la relazione annuale ( - 2020-05-29, ) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

ROMA (ITALPRESS) – Una recessione “è poco probabile. E’ un conflitto gravissimo, un evento terribile, ma è circoscritto, e per il momento non ha questa dimensione globale come la crisi finanziaria del 2009 o la pandemia di due anni fa”. Lo ha detto ai microfoni del Tg3 il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, in merito alle conseguenze economiche della guerra in Ucraina.
“Per i prossimi mesi continueremo ad avere alti prezzi del gas e del petrolio, oscilleranno intorno a questi livelli alti, molto molto alti, per poi scendere nel corso del secondo semestre e con più decisione alla fine dell’anno”, ha sottolineato Visco, che alla domanda se l’Italia possa sopportare le conseguenze delle sanzioni alla Russia, ha risposto: “Sicuramente il nostro Paese è in grado di reggere e credo che possiamo mantenere anche i nervi saldi, con un’attenzione particolare alle fasce più deboli della popolazione che più saranno colpite”.

-foto agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com