VESPA IN SFILATA A TRENTO CON CAPOTONDI, LAMBRI “UN’ICONA MONDIALE”

TALKVESPA, IL MITO DELLE DUE RUOTE Nella foto: Matteo DORE, Cristiana CAPOTONDI (attrice), Marco LAMBRI (responsabile Piaggio).Festival dello SportMuseTrento, 13 ottobre 2019Foto: Domenico SALMASO – Archivio ufficio stampa Provincia autonoma di Trento

TRENTO (ITALPRESS) – Una grande protagonista irrompe alla seconda edizione del Festival dello Sport di Trento: la Vespa Piaggio. La due ruote più famosa del mondo ha fatto tappa a Piazza Dante, nel cuore della città, per farsi ammirare da appassionati e curiosi in tutto il suo splendore. Decine di Vespa hanno stazionato prima di accendere i motori e partire con il loro classico rombo per le vie di Trento sfilando come una modella dal fascino intramontabile. A capo della carovana, la madrina Cristiana Capotondi, l’attrice romana che ha guidato l’esercito delle due ruote, che vantano 73 anni di storia e oltre diciotto milioni di esemplari diffusi su tutte le strade del mondo, sino al Muse, sede del convegno “Vespa, il mito delle due ruote”. “Vespa è un’icona mondiale e il suo futuro è nell’adottare e interpretare le esigenze di una comunità che sta cambiando. Per questo nasce Vespa elettrica”, le parole di Marco Lambri, responsabile Centro Stile Gruppo Piaggio. “La forza di Vespa è che sa rinnovarsi nella tradizione, è la metafora di ciò che va conservato trasferendo una visione del futuro. Andare in Vespa mi consente di tornare leggera, è diverso rispetto ad ogni altra due ruote”, assicura la Capotondi.
(ITALPRESS).