UE, DI MAIO-DI BATTISTA “CHIUDERE SEDE STRASBURGO”

“La sede del Parlamento europeo a Strasburgo va chiusa, è una marchetta al governo francese”. Lo ha detto il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, in diretta Facebook, con Alessandro Di Battista da Strasburgo. Per Di Battista “sarebbe bene che queste battaglie fossero supportate da tutto il paese, e il M5S da sempre si batte perché questi sprechi finiscano. Dall’Ue ci fanno le pulci per lo zero virgola, per le clausole e poi buttano i soldi di tutti i contribuenti”. I due rappresentanti del M5S hanno ricordato che la sede di Strasburgo “può costare anche 200 milioni di euro l’anno”.

“L’economia a Strasburgo deve continuare a girare ma non ha bisogno dei parlamentari europei e dei soldi dei contribuenti – ha concluso Di Maio -. Il taglio degli sprechi dei costi dell’Ue andrà avanti con molta forza”.