SPAL-SASSUOLO 0-2, DECIDONO ADJAPONG E MATRI

Il Sassuolo continua a volare e, grazie alla vittoria per 2-0 in casa della Spal, conquista il terzo posto solitario in Serie A con 13 punti e il miglior attacco del campionato con 14 centri, meglio della Juventus. La squadra emiliana si impone allo stadio Mazza di Ferrara grazie alla rete di Adjapong al 14′ della ripresa e al raddoppio di Matri, entrato dalla panchina all’87’ e in gol dopo tre minuti. Il tecnico De Zerbi applica un turnover importante e rivoluziona il Sassuolo. In panchina tutto il tridente titolare: Boateng, Di Francesco e Berardi. La chance è per Boga, Babacar e Djuricic con diversi cambi anche in difesa e a centrocampo. L’allenatore spallino Semplici confida invece nel solito undici, a guidare l’attacco del 3-5-2 ci sono Petagna e Antenucci oltre al grande ex della sfida Missiroli. I primi dieci minuti di gara sono più che altro uno studio dell’avversario, ne deriva molto equilibro finché i padroni di casa non alzano i ritmi. I ferraresi sono pericolosi soprattutto sulle palle inattive, come al 19′ quando Felipe sfiora il vantaggio se non fosse per il miracolo di Consigli. La prima vera occasione per i neroverdi arriva alla mezzora, con il destro a giro dell’ex Chelsea, Boga sul quale è attento Gomis.
Un acuto doppio perché al 34′ è Babacar a sfiorare il palo con una conclusione. Nonostante le reti inviolate con cui si chiude il primo tempo non arriva nessun cambio a inizio ripresa da parte dei due tecnici. Riparte meglio la Spal, che sfiora il vantaggio con un gran tiro di Petagna e poi si vede annullare la rete di Simic al 52′ per una posizione di fuorigioco del difensore. La decisione dell’arbitro Abbattista, che fischia subito dopo la rete, viene confermata dai Var Massa e Marrazzo. Il vantaggio lo trova alla fine il Sassuolo grazie al centro di Adjapong al 59′, propiziato dalla conclusione di Babacar e dalle respinte di Gomis e Felipe. I neroverdi rischiano di raddoppiare per ben due volte ancora con l’attaccante senegalese, che prima sciupa con un tiro di sinistro, poi segna ma la rete viene annullata da Abbattista: l’arbitro rileva il fuorigioco di Lirola prima della conclusione di Babacar. Il 2-0 però arriva all’ultimo minuto, merito di Matri che festeggia l’esordio stagionale entrando dalla panchina al 42′ del secondo tempo con un palo e un gol al 45’ per chiudere la contesa.
(ITALPRESS).