Secondo podio stagionale nella spada per Cimini

HEIDENHEIM (GERMANIA) (ITALPRESS) – Secondo podio stagionale per Gabriele Cimini che, dopo il terzo posto nella tappa di Budapest, conquista il terzo gradino sul podio anche a Heidenheim, in Germania. Il pisano dell’Esercito classe 1994 aveva fatto il suo esordio in gara ieri dalle fasi preliminari, mentre oggi ha iniziato dal tabellone dei 64, in cui ha affrontato subito il match più duro della sua prova contro il giapponese Kazuyasu Minobe, concluso all’ultima stoccata 15-14. Assalti tirati e in rimonta sono stati anche i successivi, in cui l’azzurro ha superato prima lo slovacco Lukas Johanides 15-13 e poi il cinese Lefan Yu 11-10. Ai quarti il derby azzurro tra Cimini e Andrea Santarelli, che si è chiuso 15-11 in favore del primo. Sulla scia dei risultati precedenti anche la semifinale contro Houssam Elkord si è svolta punto a punto e si è conclusa all’ultimo respiro 15-14 per il marocchino, risultato che ha sancito la terza piazza per Gabriele Cimini. La gara è stata poi vinta dal campione olimpico francese Romain Cannone. Bene anche la prova di Andrea Santarelli, che si è classificato al quinto posto, confermandosi sempre tra i migliori in gara e uscendo solo per mano del compagno di squadra, dopo avere vinto in precedenza 15-9 contro il coreano Hyomin Jang, 15-10 contro l’argentino Jesus Andres Lugones Ruggeri e 15-13 contro il ceco Jakub Jurka. Dietro di loro i migliori azzurri sono stati Simone Mencarelli e Gianpaolo Buzzacchino, che sono arrivati fino al tabellone dei 32. Stop nei 64, invece, per Federico Vismara, Valerio Cuomo, Enrico Garozzo e Matteo Tagliariol. Domani sulle pedane di Heidenheim è in programma la prova a squadre in cui l’Italia del CT Dario Chiadò schiererà Gabriele Cimini, Andrea Santarelli, Federico Vismara e Davide Di Veroli. Al termine della prima giornata di gare della Coppa del Mondo di spada femminile a Fujairah, negli Emirati Arabi, sono invece otto le azzurre qualificate nel tabellone delle 64. L’Italia del CT Dario Chiadò sarà presente con Rossella Fiamingo, Alberta Santuccio e Federica Isola, che oggi non hanno tirato perchè già di diritto alla giornata di domani, ma anche con Mara Navarria, Giulia Rizzi, Gaia Traditi, Alessandra Bozza e Beatrice Cagnin, che sono riuscite a superare al meglio la prima giornata di assalti. Mara Navarria, Giulia Rizzi e Alessandra Bozza hanno ottenuto la qualificazione subito, al termine della fase a gironi. Beatrice Cagnin ha affrontato invece il tabellone preliminare a partire dai 128 e ha vinto 15-6 contro la portacolori di Hong Kong Kaylin Hsieh e 15-7 contro l’estone Veronika Zuikova, mentre Gaia Traditi ha battuto l’americana Margherita Guzzi Vincenti 15-13. Out nei 128 Elena Ferracuti, battuta 15-11 dalla giapponese Honami Suzuki, mentre nel tabellone preliminare dei 64 sono uscite Sara Maria Kowalczyk, eliminata dalla francese Alice Conrad 15-11, Roberta Marzani, sconfitta 10-9 dalla coreana Hyuna Shin e Alice Clerici, superata 15-10 dalla coreana Sinhee Lee. Domani è in programma il clou della gara individuale, mentre domenica si terrà la prova a squadre in cui l’Italia schiererà il quartetto del bronzo olimpico di Tokyo 2020 con Rossella Fiamingo, Federica Isola, Mara Navarria e Alberta Santuccio. E’ scattato infine oggi a Incheon, in Corea, il Gran Prix di fioretto con le fasi preliminari della gara maschile, in cui l’Italia del CT Stefano Cerioni ha sfiorato l’en plein qualificando al tabellone principale 11 suoi portacolori. Erano già tra i migliori 64 per diritto di ranking Daniele Garozzo, Alessio Foconi, Tommaso Marini e Giorgio Avola. A loro si sono aggiunti anche Guillaume Bianchi, Edoardo Luperi, Alessio Di Tommaso, Davide Filippi, Francesco Ingargiola, Filippo Macchi e Damiano Rosatelli. L’unico azzurro a non avere ottenuto l’accesso alla giornata di domani è Lorenzo Nista, che è uscito al termine della fase a gironi. Domani in Corea alle ore 10 (le 3 in Italia) inizieranno le fasi preliminari anche della prova femminile, che vedrà al via le azzurre Martina Favaretto, Olga Rachele Calissi, Camilla Mancini, Marta Ricci, Serena Rossini, Martina Sinigalia ed Elena Tangherlini, mentre sono già certe di un posto nelle 64 Martina Batini, Erica Cipressa, Arianna Errigo, Francesca Palumbo e Alice Volpi. Domenica sarà la giornata decisiva di entrambe le competizioni: alle 8:30 (1:30 ita) scenderanno in pedana i fiorettisti, alle 10 (3) le fiorettiste.
– Foto Ufficio Stampa Fis –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com