QUINTA VITTORIA DI FILA DI FAGGIOLI IN SLOVENIA

Lo straordinario pacchetto costituito da Simone Faggioli, dalla sua Norma M20 FC e dai pneumatici Pirelli P Zero hillclimb ha conquistato a Bistrica in Slovenia la vittoria – la quinta consecutiva di questa stagione – in una delle più impegnative cronoscalate d’Europa e con essa il titolo europeo di categoria 2019, l’undicesimo in carriera per il fuoriclasse fiorentino. La gara di Bistrica era particolarmente attesa e temuta tanto per l’impegnativo tracciato che per la folta concorrenza, che per l’occasione si è arricchita del Campione di Francia Goeffrey Schatz, con una Norma M20 FC con motore turbo. E proprio il transalpino è stato il principale rivale di Faggioli, che sul tracciato di 5,01 km si è imposto nel tempo di 1’57”607 staccando il francese di 0”6 e l’altro italiano Christian Merli di 2”2. Con l’elevata temperatura ed il fondo abrasivo i Pirelli P Zero hillclimb Supersoft si sono rivelati di straordinaria efficienza e hanno messo in condizione Faggioli di vincere segnando il nuovo record del tracciato. “E’ stata una gara bellissima e combattuta – ha detto al traguardo un raggiante Simone Faggioli – dal significato speciale non solo perché mi ha portato al titolo europeo. Da quando abbiamo ritrovato il giusto setup della vettura la nostra stagione si è trasformata e abbiamo potuto sfruttare il vantaggio che ci garantiscono da sempre le doti dei Pirelli P Zero, decisamente performanti e dalla straordinaria stabilità di rendimento dalla partenza all’arrivo. Il mio più sincero ringraziamento a tutti quelli che mi hanno permesso di arrivare a questo titolo, ad iniziare dal mio team e da Pirelli”. Terenzio Testoni, rally activity manager di Pirelli: “Complimenti a Simone ha confermato di essere un pilota straordinario. Le sue cinque vittorie consecutive in altrettante gare diverse per tipologia di percorso e di fondo e che sono culminate nel successo in Slovenia che vale il titolo europeo in anticipo testimoniano le grandi prestazioni dei Pirelli P Zero hillclimb ma anche la loro versatilità e resistenza”.