Presentata la Mini John Cooper Works Evo

MILANO (ITALPRESS) – In occasione della fine del campionato e in previsione dell’undicesima edizione del Mini Challenge, Promodrive presenta un’esclusiva nuova vettura pronta a far vivere emozioni forti a tutti gli amanti del motorsport e non solo. Si chiama Mini John Cooper Works EVO e presenta un motore 2.0 twin power Turbo e una potenza di 306CV: velocità è la parola d’ordine. Una vettura studiata appositamente per il mondo del Mini Challenge e che metterà alla prova le capacità di guida dei piloti più esperti che si sfideranno all’ultimo secondo per portarsi a casa il trofeo del campionato monomarca Mini.
EVO perchè rappresenta un’evoluzione, un progetto frutto degli anni di esperienza e di lavoro di Promodrive nel mondo delle corse e che, pur guardando al futuro, mantiene intatte le sensazioni che solo una Mini John Cooper Works in pista sa regalare. Più potenza, ottenuta lavorando sull’elettronica senza modificare il motore che rimane di serie. La macchina si presenta con parti aerodinamiche diverse rispetto al modello attualmente in uso, risultando più larga e con dei parafanghi che ricordano lo stile della Mini John Cooper Works GP per renderla più aggressiva ed accattivante. La Mini John Cooper Works EVO punta sulla tecnologia e presenta un volante moderno attraverso cui i piloti potranno attivare diverse funzionalità, tagliato nella parte superiore per leggere meglio il display. Molto più pulita e rifinita a livello di abitacolo, con grande attenzione alla sicurezza ed elementi che sono stati studiati e realizzati appositamente per questa tipologia di automobile firmati Mini Challenge. Un esempio, le pinze dei freni, visto l’incremento di potenza, sono stati dottati in versione racing e anche il Roll Bar presente nell’abitacolo, saldato e omologato FIA. La Mini John Cooper Works EVO risulta una naturale evoluzione della vettura precedente e sarà la vettura protagonista indiscussa del prossimo campionato che correrà insieme alle vetture della categoria PRO e LITE con le giovani promesse della Mini Challenge Academy.
(ITALPRESS).