PRANDELLI “SORPRESO DA MATURITÀ BALOTELLI”

“Le ultime dichiarazioni di Mario Balotelli dimostrano che è un ragazzo più maturo: ora può dare un maggiore apporto alle sue squadre e all’Italia. Lo considero da sempre molto forte e con questo salto di maturità può diventare determinante. Ha le sue idee e le porta avanti con grande dignità. Deve giocare in Italia? Non saprei cosa consigliargli a proposito”. Così l’ex ct azzurro Cesare Prandelli, ai microfoni di “Radio 24”.
“I Mondiali? Siamo tornati al calcio dell’Oratorio ma questa è una cosa bella. I giocatori bravi sono quelli che fanno la differenza. Le Nazionali hanno poco tempo per preparare le varie strategie; quindi a maggior motivo si devono affidare a certe giocate dei singoli. Comunque è un calcio che a me piace”, ha spiegato ancora Prandelli.
“Fino a questo momento la cosa che più mi è piaciuta dei Mondiali è il pubblico: vedo grande coinvolgimento di tutte le squadre, di tutti i Paesi e di tutte le varie culture. Per l’aspetto tecnico aspetterei qualche gara per dare un giudizio. Ronaldo ha dimostrato che se hai voglia di allenarti e di lavorare sodo puoi raggiungere ogni traguardo. Deve essere un esempio per tutti. Messi fa sognare per le sue grandi qualità tecniche. CR7 invece stupisce per la sua continuità, la sua serietà e la sua professionalità: il talento va allenato tutte le settimane e tutti i giorni. Lui dimostra ciò: partendo dal talento, è diventato un campione grazie al sacrificio”, ha concluso l’ex ct azzurro.
(ITALPRESS).