Pais “Collana Acta Curiarum Regni Sardinae Opera unica”

CAGLIARI (ITALPRESS) – “Un’opera unica di grande rigore scientifico. Sono orgoglioso che questo progetto sia quasi completato”. Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale Michele Pais che ha aperto questo pomeriggio nell’Aula consiliare la presentazione dei due tomi de “Il Parlamento del vicerè Giovanni Vivas (1624)”, a cura di Alessandra Argiolas e di Antonello Mattone, XV volume della collana Acta Curiarum Regni Sardinae. Dopo aver ringraziato il presidente del comitato scientifico Michele Cossa e tutti i componenti del Comitato, il presidente Pais ha sottolineato che il progetto di raccogliere e pubblicare gli atti degli antichi Parlamenti sardi nasce nel 1983 quando l’ufficio di Presidenza del Consiglio regionale si fece promotore di questa straordinaria operazione culturale di grande respiro, con l’intento ambizioso di far conoscere una parte importante della storia della nostra Isola.
“L’esigenza di pubblicare questa collana, arrivata quasi a conclusione, rispecchia – ha aggiunto – un’esigenza forte di conoscere le nostre radici, di riscoprire il lungo e difficile cammino attraverso il quale si è formata la nostra identità di popolo. Da qui anche la scelta del Consiglio regionale di diffondere queste opere a tutti, attraverso la distribuzione dei volumi alle biblioteche, alle Istituzioni , al mondo accademico e agli studiosi, ma anche ai semplici appassionati che possono, collegandosi al sito del Consiglio regionale, consultare tutti i volumi in formato digitale”.
Il presidente del comitato scientifico nonchè numero uno della commissione speciale per l’Insularità Michele Cossa (Riformatori) ha chiosato: “Oggi facciamo un ulteriore passo avanti in un’impresa titanica: la realizzazione della collana Acta Curiarum Regni Sardinae, progetto storico e culturale grandioso e unico, che ha ricevuto importanti riconoscimenti nazionali e internazionali per la sua ampiezza, per i suoi ambiziosi obiettivi e per il grado di completezza che aspira a raggiungere. Anche in altri Paesi è stato fatto il tentativo di raccogliere gli atti degli antichi Parlamenti, ma possiamo affermare con una punta di orgoglio, che solo la Sardegna ha saputo arrivare a questo punto”.

– foto: xd4/Italpress

(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com