Nubifragio su Milano, esondano Seveso e Lambro

MALTEMPO PIOGGIA NUBIFRAGIO ACQUA ALLAGAMENTI ALLAGAMENTO DISAGI

MILANO (ITALPRESS) – Alberi caduti, blackout diffusi e cantine e box allagati. Il nubifragio che ha colpito Milano questa notte ha lasciato questa notte numerose tracce del suo passaggio, con i fiumi Seveso e Lambro che sono esondati e hanno invaso le strade, soprattutto nei quartieri limitrofi, quelli di Niguarda e Lambrate. L’esondazione del Seveso e’ durata quasi cinque ore e ha messo a dura prova la Protezione Civile, i Vigili del Fuoco (oltre cento interventi) e le squadre di MM ed e’ rientrata solo questa mattina ale 7.50 circa, come ha sottolineato su Facebook l’assessore alla Mobilita’ del Comune di Milano, Marco Granelli. Alcuni alberi sono crollati sulle linee tranviarie e hanno costretto Atm a sospendere o rallentare la circolazione dei mezzi. In totale sono caduti a Milano circa 100 mm d’acqua, con punte di 130 mm. Si tratta di circa un terzo della pioggia caduta in citta’ da gennaio ad oggi. Attualmente si segnalano ancora alcune difficolta’ viabilistiche dovute agli allagamenti, come nei sottopassi Gattamelata, Negrotto, Leoni-Toscana, Istria e Sarca-Pallanza. Si segnala inoltre un impianto semaforico spento all’intersezione Zara-Marche.
(ITALPRESS).