NESPOLI “NON MI NASCONDO, A TOKYO PER L’ORO”

Mauro Nespoli non si nasconde. Anzi, mette sul tavolo le sue carte ed esce allo scoperto: “Punto a vincere le Olimpiadi”. Il 31enne arciere di Voghera, tesserato per l’Aeronautica Militare, e’ la ‘stella’ del Camp organizzato dalla Fitarco a Trento in occasione della seconda edizione del Festival dello Sport. E cosi’, mentre i piu’ giovani tentano di colpire il bersaglio con l’ausilio di tecnici a disposizione, Nespoli mette nel mirino Tokyo, ‘annusando’ quell’oro a cinque cerchi che ha gia’ messo in bacheca con la squadra a Londra2012 (a Pechino 2008 fu argento, sempre con il team). “A Tokyo mi aspetto un’ottima prestazione individuale, vista la stagione appena conclusa – ammette all’ITALPRESS Nespoli, oro a Minsk ai Giochi Europei con
la mista e con la carta olimpica in tasca – Sarei bugiardo se non dicessi di voler vincere i Giochi. E’ un progetto ambizioso ma le carte ci sono… Non competero’ solo nell’individuale ma anche nel mixed team e ora l’obiettivo e’ completare la squadra maschile per avere tre possibilita’ di andare a medaglia”.
A Tokyo, il lombardo avra’ una nutrita concorrenza da superare: “Mi aspetto i soliti coreani, gli statunitensi, ma anche gli olandesi e i giapponesi, che giocano in casa e che, non avendo
avuto le qualificazioni, sono rimasti nell’ombra e avranno preparato al meglio l’appuntamento. Ma ormai il livello e’ cresciuto tantissimo e si e’ stabilizzato il parterre degli avversari competitivi”. Il ‘lavoro’ per arrivare a Tokyo non e’ ancora del tutto completato: “Dobbiamo qualificare ancora le due squadre e abbiamo intenzione di farlo per portare avanti quella striscia positiva che ha avuto una battuta d’arresto ai Giochi di Rio. Anche come Coni, credo che potremo fare molto bene – conclude Nespoli – Tutti abbiamo voglia di ottenere il massimo dai prossimi Giochi”.

(ITALPRESS).