JOAO FELIX SHOW, ATLETICO MADRID-JUVENTUS 2-1

La Juventus di Maurizio Sarri viene sconfitta 2-1 dall’Atletico Madrid nell’ultima gara dell’International Champions Cup, alla Friends Arena di Stoccolma. L’amichevole è anche il confronto tra i due grandi acquisti dell’estate: Joao Felix per i colchoneros e De Ligt per i bianconeri. Ma il primo tempo è dominato dall’ex attaccante del Benfica autore di…un gol e mezzo nei primi 45 minuti. La prima occasione da rete è però della Juventus: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Chiellini impatta col pallone da buona posizione e trova la risposta di Oblak. Al 20’ l’Atletico Madrid cresce di tono e sfiora il gol con Koke autore di un tiro a botta sicura in area respinto sulla linea di porta da Alex Sandro. Ma la rete del vantaggio è solo rimandata di pochi minuti: Trippier dalla trequarti scodella una palla in area, Joao Felix calcia e trova una leggera deviazione di Lemar che batte Szczesny. La Juventus soffre le ripartenze veloci degli spagnoli ma al 29’ trova il pareggio: Pjanic recupera palla in area e serve Khedira autore di un diagonale vincente che vale il momentaneo 1-1.
La Juventus fatica sui lanci lunghi e sui cross avversari e al 33’ torna in svantaggio: Lemar lancia in profondità per Joao Felix che in spaccata anticipa de Ligt e batte Szczesny. E per un numero 7 che incanta, c’è un 7 sotto tono: Cristiano Ronaldo, mai veramente in partita, ci prova per la prima volta alla mezz’ora di gioco con un destro da buona posizione ribattuto dalla difesa. Di altro livello la prestazione di Douglas Costa, migliore in campo della Juventus e vicino al gol al 47’ con un tiro deviato sul palo. Al 58’ la stessa sorte tocca a Rabiot autore di una conclusione da fuori area che si stampa sul legno. Al 25’ del secondo tempo c’è spazio anche per l’ingresso in campo di Buffon, autore di un intervento in uscita su Correa lanciato a rete al 79’ e Dybala, pericoloso con un tiro dalla distanza neutralizzato da Oblak costretto a ripetersi pochi minuti dopo. All’84’ l’argentino si libera in area e calcia trovando la risposta in due tempi del portiere avversario bravo ad anticipare anche la zampata di Bonucci da pochi passi. L’arbitro concede quattro minuti di recupero ma il risultato non cambia più e la Juventus rimedia una sconfitta nell’ultima amichevole internazionale del suo precampionato.
(ITALPRESS).