Intesa Sanpaolo, via libera preventivo Bce su ops Ubi Banca

EMERGENZA CORONAVIRUS COVID19 COVID 19 CORONA VIRUS ESTERNO DELLA SEDE DELLA BANCA INTESA SAN PAOLO SANPAOLO ILLUMINATA CON IL TRICOLORE

MILANO (ITALPRESS) – Con riferimento all’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria avente ad oggetto 1.144.285.146 azioni ordinarie di Unione di Banche Italiane, Intesa Sanpaolo ha ricevuto dalla Bce l’autorizzazione preventiva all’acquisizione diretta di una partecipazione di controllo – pari almeno al 50% del capitale più un’azione – in UBI Banca, nonchè per l’acquisizione indiretta di una partecipazione di controllo in IW Bank. L’autorizzazione fa seguito alla presentazione alla predetta autorità dell’istanza corredata delle idonee informazioni a supporto della validità degli obiettivi strategici dell’operazione, finalizzati al rafforzamento della sostenibilità della creazione di valore per tutti gli stakeholder e resi noti al mercato. A seguito dell’autorizzazione ricevuta da parte della Banca Centrale Europea, Intesa Sanpaolo ritiene “pur non disponendo tuttora di informazioni in merito ai possibili effetti pregiudizievoli della pandemia da Covid-19 su UBI Banca, che ragionevolmente dalla pandemia non derivino effetti tali da modificare negativamente l’attività di UBI Banca e/o la situazione finanziaria, patrimoniale, economica o reddituale sua e/o delle società del Gruppo UBI”. Di conseguenza, Intesa Sanpaolo “non includerà tra le condizioni di efficacia dell’offerta la pandemia da Covid-19”.
(ITALPRESS).