IDEE E PROGETTI WORKSHOP “I VALORI OLTRE LE MEDAGLIE”

I valori oltre le medaglie. La Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha ospitato il workshop “FederScherma 4.0 – I valori oltre le medaglie”, il tradizionale appuntamento di incontro tra la Federazione Italiana Scherma, le aziende sponsor e gli stakeholders federali, volto a promuovere un’occasione di confronto e di interscambio di idee e proposte, volte a migliorare l’immagine e l’azione della Federazione non solo sul piano prettamente sportivo”. Presenti, il numero uno della Federazione italiana scherma Giorgio Scarso, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il capo di gabinetto del Ministero dello sport Giovanni Panebianco, il presidente dell’Istituto per il credito sportivo Andrea Abodi, e il vicesindaco di Palermo Fabio Giambrone. L’evento ha affrontato svariate tematiche: dalla “Safeguarding Policy” al progetto scambi internazionali tra scherma e solidarietà, trattato dal presidente della Fis, Giorgio Scarso: “Quello che mi piace sottolineare è che la collaborazione non è solo dal punto di vista sportivo ma anche culturale” ha sottolineato il numero uno della scherma italiana, che, parlando del progetto internazionale, ha annunciato che “cinque libici verranno accolti a Terni e un atleta paralimpico colombiano a Grottaferrata”.
E’ stato anche illustrato, con le relazioni della maestra di scherma Cinzia Sacchetti e di Adriana Albini, professoressa di Patologia e Medicina all’Università Bicocca di Milano, il progetto “Nastro Rosa” dedicato alla riabilitazione attraverso la scherma delle donne che hanno subìto un intervento di mastectomia. “Oltre a vincere le medaglie, bisogna pensare al futuro e la Fis lo fa alla grande – ha sottolineato il numero uno del Coni Giovanni Malagò – Non si accontentano mai, è questo il vero successo di questa federazione”. Presente anche il Governo per voce del capo di gabinetto del Ministero dello sport Giovanni Panebianco: “Porto il saluto del ministro Vincenzo Spadafora nei confronti di tutti i rappresentanti della scherma, la ragione di questa presenza è appunto quella di sottolineare l’importanza e l’attenzione che il governo intendono assicurare a questi temi”. Tra gli argomenti che sono stati trattati anche quello riguardante la “Scherma Olimpica & Paralimpica: Integrazione ed Azione”:“Trovarci in una sede come questa ed essere accolta non è un fatto banale e scontato che ci riempie di soddisfazioni – ha rimarcato il vicepresidente vicario della Fis Paolo Azzi, Queste sono attività meno visibili ma che ricoprono un ruolo importante”.
Particolare attenzione va rivolta all’attività federale di “Assistenza ed Incentivazione allo Studio:“Nelle medaglie sociali siete un punto di riferimento” – ha dichiarato il presidente dell’Ics Andrea Abodi – abbiamo capito che le basi sono rappresentati dalle persone, dalle comunità, dalle sensibilità e dalla capacità di crescere attraverso l’educazione e la cultura. Questa è molto di più di una federazione sportiva, per i prossimi anni potrai contare sul nostro crescente impegno”. “Palermo è la capitale della scherma – ha ricordato il vicesindaco del capoluogo siciliano Fabio Giambrone – Le consegno una lettera del sindaco Orlando nel quale siamo pronti per firmare una convenzione per aprire un nuovo palazzetto della scherma”.
(ITALPRESS).