GUARDIOLA “UNA GIOIA VEDERE GIOCARE L’ATALANTA”

“Ho avuto la fortuna di conoscere Gasperini e fare quello che ha fatto l’anno scorso con l’Atalanta, e che sta continuando a fare, è una cosa incredibile. È come vincere il campionato con una big”. Pep Guardiola ha solo belle parole per il tecnico della Dea e la sua squadra, ospiti domani del suo Manchester City nella terza giornata di Champions. “E’ una gioia vedere giocare l’Atalanta, è una squadra che ha coraggio, che fa una cosa che non si vede spesso nel mondo con una forma di attaccare in cui si prende tanti rischi e sono convinto che il suo atteggiamento domani sarà lo stesso. Mi aspetto una partita bella e aperta. Per me un derby? Sono molto legato alla famiglia Corioni, ho ancora qualche amico in società e sono contento che il Brescia sia tornato in serie A. So che lì le partite con l’Atalanta sono speciali ma non ho sentito nessuno”. Per quanto riguarda le ambizioni del City in Champions, “ho molta fiducia nella squadra ma sono consapevole che ci sono tantissime squadre che possono vincerla. Per riuscirci bisogna essere forti in entrambe le aree di rigore e noi ancora commettiamo degli errori. Ci proveremo a vincerla ma non so quando ci riusciremo, se la vinceremo sarò felice altrimenti ci riproveremo l’anno prossimo. Non ho mai affrontato una partita pensando di non vincere e ho sempre affrontato le partite sapendo di poter perdere. Non so cosa succederà, mi piacerebbe dire che la vinceremo ma non lo so, posso solo dire che ci proveremo”.

Guardiola è poi tornato sui recenti episodi di razzismo che tanto hanno fatto discutere sia in Italia che in Inghilterra: “E’ una lotta da portare avanti ogni giorni. Mi auguro che Uefa e Fifa possano fare qualche passo avanti ma è un problema di società, di cultura. Non è un problema che riguarda solo gli stadi, è dappertutto e bisogna iniziare ad affrontarlo già con i più piccoli, non è questione di fare campagne o striscioni. Ognuno di noi deve portare avanti questa lotta”.
(ITALPRESS).