Gp Giappone, verso gara con due soste con Soft e Medium

SUZUKA (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Il pilota della Red Bull Max Verstappen è stato il più veloce in qualifica, battendo di un soffio i ferraristi Charles Leclerc e Carlos Sainz e conquistando la pole in vista del Gp del Giappone. Tutti i team hanno utilizzato il pneumatico P Zero Red soft dall’inizio alla fine. Unica eccezione Mercedes, che ha montato i P Zero Yellow medium in Q1. Le condizioni sono rimaste asciutte per tutto il giorno. Verstappen è stato il più veloce anche nella FP3, e ha fatto registrare il miglior tempo della sessione mattutina con la gomma a mescola morbida. La FP3 è stata la prima occasione per i team di correre con gli pneumatici slick nel corso del week-end. Per questo motivo, il lavoro delle scuderie si è concentrato sulla massimizzazione dell’apprendimento e della raccolta dati in una grande varietà di configurazioni, compresi i long run. A causa della pioggia caduta ieri, i team hanno avuto diritto a un set di pneumatici slick in più per la FP3, prima di riconsegnarli come da regolamento, con l’opportunità di girare di più in mattinata.
Il degrado degli pneumatici Soft e Medium è sembrato più elevato del previsto, mentre il divario di prestazioni tra le mescole si è rivelato inferiore alle stime. Non ci sono stati fenomeni di graining. Il Pirelli Pole Position Award è stato consegnato a Verstappen da Robert Reid, attuale Vice Presidente FIA per lo Sport e vincitore del Campionato del Mondo Rally 2001, in qualità di copilota. Reid, che ha vinto il titolo accanto al compianto Richard Burns con pneumatici Pirelli, è strettamente legato al motorsport giapponese, avendo gareggiato per produttori come Mitsubishi e soprattutto Subaru, con cui ha vinto il titolo mondiale. Nel suo precedente ruolo, Reid ha partecipato al programma di sviluppo dei giovani piloti rally nell’ambito del Pirelli Star Driver, organizzato dalla P lunga in collaborazione con la FIA. Nel Regno Unito, suo paese natale, Ried ha vinto, tra l’altro, il Pirelli International Rally, prova del British Rally Championship che si svolge vicino allo stabilimento Pirelli di Carlisle.
Con una sola ora di prove libere questa mattina, le squadre non hanno avuto la possibilità di raccogliere dati certi per la gara, che si svolgerà su 53 giri. Sulla carta, la strategia più veloce prevede due soste, con l’utilizzo di pneumatici Soft e Medium, con questi ultimi montati una sola volta nello stint centrale. Nel caso il degrado dovesse essere inferiore a quanto registrato oggi, è possibile anche una strategia a una sola sosta con la successione Soft-Hard, più veloce, o Medium-Hard, leggermente più lenta, ma meno impegnativa in termini di tyre management. In ogni caso, tutte e tre le mescole potrebbero essere impiegate domani offrendo, almeno in via teorica, un’ampia varietà di strategie.
Saranno comunque le condizioni meteo e della pista che si presenteranno domani a determinare quale sarà la direzione migliore da intraprendere. Le temperature della pista sono previste un pò più fresche rispetto a oggi, il che potrebbe favorire le mescole più morbide. Inoltre, il bollettino meteo ancora non esclude del tutto l’arrivo della pioggia a metà gara.
Suzuka è un circuito che per origini e natura è molto vicino alla filosofia “race to road” di Pirelli, che utilizza le competizioni per migliorare il prodotto destinato alle auto stradali. L’epico circuito giapponese è stato originariamente concepito, infatti, come pista prova, simile per impostazione ai proving ground che Pirelli utilizza in Italia e in altri paesi per perfezionare i suoi pneumatici ad altissime prestazioni, testandoli su un’ampia gamma di condizioni e superfici. Suzuka è stato commissionato da Soichiro Honda alla fine degli anni Cinquanta ed è il primo vero circuito costruito in Giappone (è stato completato nel settembre 1962). E’ noto per essere un tracciato impegnativo ma equilibrato, ideale per i test poichè mette alla prova ogni aspetto della dinamica di un veicolo.
– foto ufficio stampa Pirelli –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com