GIOCHI MEDITERRANEO: BOCCE E VELA OK, ITALIA 123

Vela, bocce ed atletica sugli scudi al termine dell’ottava giornata di gare ai Giochi del Mediterraneo. L’Italia porta a casa 18 medaglie toccando quota 123 nel medagliere (41 ori, 44 argenti, 38 bronzi) che guida con largo distacco sulla Spagna. Il consuntivo odierno dice 6 medaglie nell’atletica (4 argenti, 2 bronzi), 4 nella vela (1 oro, 1 argento, 2 bronzi), 3 nelle bocce (1 oro, 1 argento, 1 bronzo) e nel judo (1 oro, 2 argenti), 1 argento nel basket 3×3 e 1 bronzo nella boxe. Argento con personale nel salto triplo per Ottavia Cestonaro (14.05) dietro solo alla francese Yanis Esmeralda David (14.15), ottava Dariya Derkach (13.39). Stesso metallo per Luminosa Bogliolo nei 110 ostacoli (13.30) dietro alla croata Andrea Ivancevic (13.19). Argento di Eseosa Desalu nei 200 metri maschili con il tempo di 20″77 dietro al turco Ramil Guliyev (20″15) e per Gloria Hooper (migliore stagionale) in quelli femminili (23″09) dietro la francese Carolle Zahi (23″02), quarta Irene Siragusa (23″11). Bronzo di Hannes Kirchler nel lancio del disco con 60.64 dietro al cipriota Apostolos Parellis (62.98) ed allo sloveno Kristjan Ceh (62.03), quarto l’altro azzurro Giovanni Faloci (60.16). Ed è podio (bronzo) anche per Marco Fassinotti nell’alto con 2.23 al terzo tentativo dietro al siriano Majd Eddin Ghazal (2.28) ed al greco Konstantinos Baniotis (2.23) che scala un posto rispetto all’azzurro con lo stessa misura per averla centrata al primo tentativo.

Vela azzurra protagonista con quattro medaglie e tanta soddisfazione per il presidente Fiv Francesco Ettorre. Doppia medaglia nell’RS:X maschile: oro per Mattia Camboni, bronzo per Matteo Evangelisti. Silvia Zennaro, quinta nella prova odierna, ha vinto l’argento nella Laser Radial; infine nell’RS:X femminile bronzo per Flavia Tartaglini. “Non speravo nell’oro, ma sono felice, avevo il francese a tre punti ma oggi è stata la giornata dell’Italia e non della Francia” ha detto Camboni.
Anche le bocce entrano nel medagliere azzurro con uno splendido oro di Diego Rizzi (petanque) che si era qualificato per la sfida decisiva battendo il marocchino El Mankari per 40-35. Nel volo, argento per Stefano Pegoraro, che in finale nel tiro progressivo si è arreso allo sloveno Ales Borcnik. Serena Traversa ha invece vinto il bronzo contro la slovena Nina Volcina. “Questi Giochi rappresentano un momento molto importante e significativo” ha commentato il vice presidente della Fib Moreno Rosati.
Il judo prosegue a portare medaglie: Giorgia Stangherlin ha vinto l’oro, nella categoria -78 kg, sconfiggendo in finale per waza-ari Loriana Kuka (Kosovo). Giuliano Loporchio, nei -100 kg, è stato invece beffato in finale dall’egiziano Ramadan Darwish (100-0). Anche Vincenzo D’Arco (+100 kg) ha chiuso con l’argento la sua avventura a Tarragona, battuto in finale dal serbo Zarko Culum (100-0). Argento per l’Italbasket nel 3×3. Gli azzurri Riccardo Bolpin, Vittorio Nobile, Federico Mussini e Leonardo Tote’ sono stati battuti in finale dalla Francia con il punteggio di 16-15 dopo l’extratime. I tempi regolamentari si erano conclusi sul 14-14. Gli azzurri avevano battuto nei quarti Cipro (21-9) e in semifinale la Grecia (21-17).

Arriva anche la prima medaglia dalla boxe: Manuel Cappai è medaglia di bronzo nei 52 kg, in virtù del 4-1 con cui ha perso in semifinale contro il siriano Hussin Almasri.
La Nazionale maschile di pallavolo è in finale grazie al successo per 3-0 sull’Egitto (25-14, 25-20, 25-19) e domenica affronterà la Spagna (ore 12.30). Poi Luca Spirito sarà portabandiera alla cerimonia di chiusura. Nel tennis, Lucia Bronzetti e Jacopo Berrettini sono stati sconfitti in semifinale e domani giocheranno per il bronzo. Giocherà invece per l’oro la nazionale di calcio a Reus (ore 12.30) contro la Spagna.
(ITALPRESS).