FURTO DATI SENSIBILI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, UN ARRESTO

POLIZIA POSTALE DELLE COMUNICAZIONI

ROMA (ITALPRESS) – Operazione della Polizia, sotto la direzione della Procura di Roma, nell’ambito del cybercrime. Le indagini riguardano il furto di centinaia di credenziali di accesso a dati sensibili, migliaia di informazioni private contenute in archivi informatici della pubblica amministrazione, relativi a posizioni anagrafiche, contributive, di previdenza sociale e dati amministrativi appartenenti a centinaia di cittadini e imprese del nostro Paese. Arrestato R.G., italiano di 66 anni originario della provincia di Torino, residente a Sanremo con un know how informatico di altissimo livello.
Le indagini lo indicano come il principale responsabile di ripetuti attacchi ai sistemi informatici di numerose Amministrazioni centrali e periferiche italiane, attraverso i quali sarebbe riuscito ad intercettare illecitamente centinaia di credenziali di autenticazione (userID e password).
Attaccando i sistemi informatici di alcuni Comuni italiani, è riuscito ad introdursi in banche dati di rilievo istituzionale, appartenenti ad Agenzia delle Entrate, INPS, ACI ed Infocamere, è riuscito a recuperare preziosi dati personali di ignari cittadini ed imprese italiane. Denunciati 6 complici, tutti impiegati all’interno di note agenzie investigative e di recupero crediti operanti in varie città d’Italia.
(ITALPRESS).