Europei atletica, Italia sul podio con Dallavalle e Fantini

17 August 2022, Bavaria, Munich: European Championships, European Championship, Athletics, Triple Jump, Men, Final at Olympic Stadium, Andrea Dallavalle (Italy) in action. Photo: Sven Hoppe/dpa (Munich - 2022-08-17, Sven Hoppe / ipa-agency.net) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) (ITALPRESS) – Due medaglie per l’Italia nella terza giornata degli Europei di atletica leggera in corso a Monaco di Baviera, in Germania. La serata azzurra è illuminata dai lampi di Andrea Dallavalle e Sara Fantini. Il triplista azzurro ha vinto la medaglia d’argento con 17.04 metri, battuto soltanto dal portoghese Pedro Pichardo, oro con 17.50. Bronzo per il francese Jean-Marc Pontvianne con 16.94. “Sono davvero contento, sono arrivato qui con obiettivi chiari e sono riuscito a prendere quello che volevo. Mi spiace un pò per i salti nulli, potevano essere lunghi, ma alla fine ho portato a casa il risultato – ha dichiarato Dallavalle – Dall’inizio ero sicuro al 100% di poter fare qualcosa di importante. Dopo il primo salto sono andato in confusione ma dopo il secondo tutto è cambiato. Dovevo tornare a casa almeno con l’argento. Questa è la ciliegina sulla torta per concludere la stagione, avrei voluto fare qualcosa in più ma alla fine ciò che conta è portare a casa una medaglia che avevo sfiorato ai Mondiali di Eugene, dove ho rosicato. Oggi ci ho messo la giusta rabbia, volevo tornare a casa felice e posso farlo. Una dedica? Oltre a me, al mio allenatore Ennio e alla mia famiglia”.
Qualche rimpianto ma un prestigioso bronzo, invece, per Sara Fantini nel lancio del martello. Con 71.58 metri l’azzurra è stata battuta solo dalla rumena Bianca Florentina Ghelber (72.72) e dalla polacca Ewa Rozanska (72.12). “Sicuramente oggi non ho dato il meglio. Purtroppo può succedere, ne ero consapevole anche se non doveva succedere qui – ha sottolineato la Fantini – Analizzerò la gara a freddo per capire cosa non è andato, ma non posso non ritenermi contenta, la stagione è stata bellissima. Per questo sono soddisfatta, anche se oggi potevo fare meglio. Del resto, se all’inizio dell’anno mi avessero detto che sarei arrivata terza agli Europei, avrei messo la firma. Il colore della medaglia non è quello che speravo, ma sono soddisfatta del lavoro che stiamo facendo insieme al centro sportivo dei Carabinieri, alla mia allenatrice e al team che mi segue. Siamo sulla strada giusta e cercheremo di fare sempre meglio negli appuntamenti che contano, perchè qui non l’ho fatto”.
– Foto agenzia Fotogramma.it –
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com