DYBALA ACCENDE ARGENTINA, BATTUTO MESSICO 2-0

L’Argentina dei giovani sta crescendo. Vittoria per 2-0 a Cordoba per l’Albiceleste nella prima delle due amichevoli col Messico (martedì la replica a Mendoza) con gol di Funes Mori nel primo tempo e autorete di Brizuela nel finale. El Tri, che presto dovrebbe ufficializzare la nomina del Tata Martino a ct, parte meglio e dopo poco più di un minuto colpisce una traversa con Raul Jimenez. Ma presto Paredes e Lo Celso prendono in mano il centrocampo e davanti sale in cattedra Paulo Dybala. Lo juventino per due volte impegna Ochoa, innesca Lautaro Martinez e alla fine firma, al 44′, l’assist per il vantaggio: punizione dalla trequarti per la testa di Funes Mori che sblocca la gara. Dybala sfiora il gol nella ripresa dove, al 12′, fa il suo ingresso anche Icardi, al posto di Lautaro. A seguire dentro anche Meza per Lo Celso e l’ex Palermo Vazquez per lo stesso Dybala, applaudito dai 40 mila del Mario Kempes. A sette minuti dalla fine, con un Messico in dieci per l’infortunio di Araujo a cambi esauriti, ecco il raddoppio: cross dalla destra di Saravia e Brizuela, nel tentativo di anticipare Icardi, insacca nella sua porta. “Stiamo lavorando bene, c’è un bel gruppo – il commento di Dybala a cui è mancato solo il gol – Io gioco con un po’ più di libertà, come alla Juve, e ho cercato di muovermi in base a come era schierato il Messico”.

Risultato un po’ a sorpresa a Rancagua dove il Costa Rica sorprende 3-2 il Cile. Ticos avanti di due gol con doppietta di Waston a cavallo fra primo e secondo tempo, poi Matarrita cala il tris. Vegas accorcia per la Roja, Alexis Sanchez si fa parare un rigore salvo poi riscattarsi parzialmente nel finale, quando sigla la seconda rete cilena. Prossimo test per la squadra guidata da Rueda martedì con l’Honduras, che a Tegucigalpa supera di misura il Panama: decide dal dischetto Lozano al minuto 75.