DON GABBRICCI “MANCINI HA CREATO UN GRUPPO UNITO”

L’Italia di Roberto Mancini “è un gruppo straordinario, non solo dal punto di vista tecnico ma anche umano, motivazionale, di coesione. Il mister è riuscito a fare un grandissimo lavoro. Poche volte ho visto un gruppo così unito e compatto. Vedo i ragazzi determinati, che stanno crescendo di partita in partita”. Don Massimiliano Gabbricci, padre spirituale degli azzurri, racconta all’Agenzia Italpress la ‘sua’ Nazionale. In occasione dell’ultimo ritiro a Coverciano, Bonucci e compagni hanno incontrato l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, che “ha celebrato la messa ma ha detto anche cose molto forti, richiamando l’ambiente del calcio professionistico alla responsabilità che ha nei confronti dei giovani. Tutti hanno preso le sue parole come uno stimolo giusto e importante a dare sempre una testimonianza buona, soprattutto ai ragazzi”. Ai giocatori della Nazionale “consiglio di essere sereni, tranquilli e allo stesso tempo convinti delle proprie possibilita’. Io sono sicuro che faremo un grandissimo Europeo”, ha detto ancora don Gabbricci, secondo il quale nei calciatori “la fede puo’ essere un aiuto importante e un valore straordinario. Avere una motivazione che puo’ essere legata a Dio o comunque ai valori importanti, che va oltre la realtà materiale, puo’ dare una grande spinta spirituale”. Don Gabbricci è anche cappellano della Fiorentina. “Una benedizione visti i risultati e gli infortuni? Ne abbiamo parlato anche con Commisso, è un momento in cui gira tutto storto. Bisogna avere pazienza, io cerco di stare vicino ai calciatori, vado a cena con loro, cerchiamo di stare tutti uniti in un momento particolare e difficile all’interno però di una realtà che è positiva: questa nuova proprietà ci sta mettendo tanto entusiasmo ed è una cosa importante, pero’ poi nel calcio e nello sport in generale bisogna ottenere i risultati altrimenti diventa tutto piu’ difficile”.
(ITALPRESS).