Da Meloni diffida ai media “Basta pedinamenti a mia figlia”

Roma,Dichiarazioni del Presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni al termine della tornata elettorale che l' ha vista vittoriosa nei confronti del Centrosinistra. Pictured : Giorgia Meloni (Roma - 2022-09-26, Piero Tenagli / ipa-agency.net) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

ROMA (ITALPRESS) – “Evitare in qualunque e con qualunque mezzo di pubblicare o divulgare immagini che ritraggano la figlia minore” e “astenersi dal pedinarla, accerchiarla e intimorirla con presenze inopportune nonché dal rendere pubblici e riconoscibili, anche visivamente, nomi, indirizzi e recapiti dei luoghi abitualmente frequentati dalla minore (casa, scuola, centri sportivi e ricreativi, e altro), come già incautamente e illegittimamente accaduto in queste ore”. Così, con una diffida inviata tramite la legale Annamaria Bernardini de Pace, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e il compagno Andrea Giambruno si rivolgono a “ogni mezzo di informazione pubblico o privato, cartaceo o online – agenzie di stampa, editori, quotidiani, rotocalchi, riviste, magazine, periodici, settimanali”.

La diffida fa riferimento all’attuale normativa comunitaria in materia di privacy (GDPR – Regolamento UE 2016/679), così come interpretata dal Garante per la Protezione dei Dati Personali italiano, e all’articolo 2 della Carta di Treviso, che impone la garanzia de “l’anonimato, la riservatezza, la protezione dei dati personali e dell’immagine del minorenne in qualsiasi veste coinvolto in fatti di cronaca, anche non aventi rilevanza penale ma lesivi della sua personalita”; e che vieta la pubblicazione di ogni e qualsiasi informazione o dato che possa permettere l’identificazione del bambino, quali, per esempio, “l’indirizzo dell’abitazione o della residenza, la scuola, le associazioni, le comunità fisiche e virtuali, i luoghi di culto frequentati e qualsiasi altra indicazione o elemento di riconoscimento”. “Chiunque disattenderà questi moniti, andrà incontro alle inevitabili conseguenze di legge in tutte le opportune sedi, giudiziarie e disciplinari”, conclude la diffida.

– foto Agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

 

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com