Corteo No Green Pass a Milano, traffico e mezzi pubblici in tilt. Un arresto

MILANO MANIFESTAZIONE NO GREEN PASS

Circa ottomila persone hanno attraversato il centro di Milano al grido di libertà libertà. È stato un sabato di passione per molti automobilisti del capoluogo lombardo, bloccati dalla manifestazione dei No Green Pass.

Il corteo non autorizzato si è mosso nel pomeriggio da piazza Fontana per dirigersi verso piazza Duomo. Un corteo rumoroso e variegato. Quasi tutti i partecipanti privi di mascherina. Gli unici momenti di tensione, per fortuna mai degenerati, all’inizio del corteo, proprio in piazza Fontana.

Il flusso dei manifestanti dopo le 18 ha raggiunto piazza Oberdan. La testa del corteo
si è incamminata lungo i Bastioni di Porta Venezia e, raggiunta piazza della Repubblica, si è mossa verso Porta Nuova.

Una cinquantina di anarchici ha cercato di muoversi verso la sede della Regione Lombardia ma è stata bloccata dai contingenti di polizia e ricompattata verso il flusso principale del corteo. La parte centrale si è concentrata di fronte ai dazi di Porta Venezia dove uno schieramento del Reparto Mobile della Questura ha impedito l’accesso a corso Buenos Aires.

Mentre il corteo si stava confusamente dirigendo verso l’Arco della Pace, più o meno all’altezza del Parco Sempione, verso le 19.30 il flusso dei manifestanti si è frammentato in più spezzoni.

Notevoli i disagi alla circolazione in centro città. Bloccati anche i mezzi di trasporto pubblico.

In serata i manifestanti hanno cercato il contatto con Carabinieri e Polizia, alcuni sono stati identificati e denunciati. Una persona è stata arrestata per resistenza a pubblico ufficiale.