CONTE “NON PENALIZZIAMO L’USO DEL CONTANTE”

GIUSEPPE CONTE

“Dobbiamo lavorare per restituire all’Italia le risorse recuperate dal sommerso. Il piano antievasione l’ho definito un piano garbato, chiaro e deciso, senza criminalizzare nessuno, un progetto di modernizzazione del paese. Lo favoriremo con qualche vantaggio per chi vorrà pagare attraverso i pagamenti elettronici, mentre non verrà penalizzato chi userà il contante”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo all’assemblea nazionale della Cna ad Ancona. Rivolgendosi all’assemblea, Conte ha lanciato un appello agli artigiani: “Il senso di questo piano è un patto. Aiutateci a realizzarlo e un passaggio sarà l’azzeramento o una forte riduzione delle commissioni bancarie”.

Per il presidente del Consiglio, “bisogna delineare una prospettiva strategica, la flat tax sotto i 65 mila euro non si può rivedere. Bisogna dare continuità a chi fa impresa dando una prospettiva di rischio calcolato”.

(ITALPRESS).