Confedilizia “No alla riforma del catasto”

GIORGIO SPAZIANI TESTA CONFEDILIZIA

ROMA (ITALPRESS) – “Ci preoccupa senz’altro l’indiscrezione che arriva dai quotidiani, non confermata dal governo, di un intervento su questi aspetti. Leggendo le prese di posizione di Forza Italia, Lega e FDI, la prima cosa che hanno fatto notare è che due mesi fa i partiti in Parlamento hanno preso, nel documento finale preparatorio della riforma fiscale, la decisione di non intervenire sulla revisione del catasto. Se il parlamento ha deciso così non capisce perché il governo dovrebbe intraprendere un’altra strada. Sarebbe scandaloso se il parlamento non venisse tenuto in considerazione. Un aumento di tassazione sugli immobili è tutt’altro che necessario, sarebbe anzi necessaria una diminuzione della parte patrimoniale che negli ultimi 10 anni è passata dai 9 miliardi dell’Ici ai 21 miliardi di Imu”. Lo afferma Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia, intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, su Radio Cusano Campus.
(ITALPRESS).