BERRETTINI STOPPATO IN SEMIFINALE A SHANGHAI

Si ferma in semifinale la corsa di Matteo Berrettini al “Rolex Shanghai Masters”, penultimo Atp Masters 1000 della stagione dotato di un montepremi di 7.473.620 dollari, che si sta disputando sul cemento della metropoli cinese. Il 23enne romano, numero 13 del ranking mondiale e undicesima testa di serie, deve arrendersi per 6-3 6-4 ad Alexander Zverev, numero 5 del tabellone, che domani affronterà in finale Daniil Medvedev, vittorioso per 7-6 (5) 7-5 su Stefanos Tsitsipas.

Rimane comunque ampiamente positiva la settimana di Berrettini, che resta aggrappato all’ottavo posto – l’ultimo utile – della “Race to London”, la classifica che prende in considerazione solo i punti accumulati dal primo gennaio di quest’anno e che designa gli otto partecipanti alle Atp World Tour Finals di novembre. Il tennista romano può inoltre consolarsi con il nuovo best ranking: da lunedì sarà numero 11 della classifica mondiale, ad appena 10 punti dalla decima poltrona (occupata al momento da Bautista Agut), scavalcando Fabio Fognini e diventando il nuovo numero uno d’Italia, il 31esimo della storia.

Zverev, intanto, andrà a caccia del 12esimo titolo della carriera, il secondo stagionale dopo quello conquistato a Ginevra e la finale persa ad Acapulco. Di fronte però avrà il tennista più in forma del momento: quella di Shanghai è infatti la sesta finale di fila per Medvedev, che ha vinto a Cincinnati e San Pietroburgo ed è invece uscito sconfitto da Washington contro Kyrgios e Montreal e Us Open per mano di Nadal. Nel complesso il 23enne moscovita è alla nona finale in questo 2019: per lui anche il titolo di Sofia e le delusioni di Brisbane e Barcellona.
(ITALPRESS).