BELOTTI E BERENGUER, BRESCIA DI GROSSO TRAVOLTO

Il Torino torna alla vittoria con un poker al Rigamonti firmato dalle doppiette di Andrea Belotti (entrambi su rigore) e Alex Berenguer, ed espugna nettamente il campo di un Brescia al quale non giova affatto, per il momento, il cambio di allenatore. I granata trovano il quarto successo stagionale – i tre punti mancavano dalla quinta giornata – e si aggiudicano quello che era lo scontro diretto tra le due squadre più in difficoltà del momento: le Rondinelle, invece, subiscono la sesta sconfitta nelle ultime sette e restano in zona retrocessione. Gli ospiti chiudono la pratica già nel primo tempo: al 17′ Belotti trasforma un rigore concesso da Guida per fallo di mano di Cistana sugli sviluppi di una punizione calciata da Verdi, poi al 26′ nuovo penalty per la squadra di Mazzarri, stavolta assegnato dopo una on field review proposta dal Var in seguito a un altro fallo di mano, stavolta di Mateju: dagli undici metri si presenta ancora il Gallo e non perdona Joronen. Al 41′ lo stesso Mateju viene espulso per doppia ammonizione e nella ripresa, con Grosso che lascia negli spogliatoi Balotelli, i piemontesi dilagano con la doppietta nel finale di Berenguer, subentrato a Verdi. Toro che sale così all’undicesimo posto in classifica a quota quattordici punti.
(ITALPRESS).