ALLA CAMERA PREMIATE SQUADRE QUARTA CATEGORIA

Una premiazione special per squadre e atleti special. Presso la nuova Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, a Roma, si è svolta la cerimonia di premiazione di Quarta Categoria “Il calcio è di tutti”, il progetto promosso dalla Federcalcio e dalla Lega di Serie A che è di fatto il primo torneo nazionale di calcio a sette rivolto ad atleti con disabilità cognitivo-relazionale. Tantissime le personalità presenti che non hanno fatto mancare il loro apporto in una giornata ricca di emozioni: “Questa è una organizzazione straordinaria ed eccezionale che rende l’idea di calcio e di sport ancora più importante per tutti – ha affermato il presidente della Camera Roberto Fico -, questa iniziativa continuerà ad esserci nonostante tutto e tutti”. La manifestazione ha visto le 12 squadre vincitrici dei tornei regionali del campionato per giocatori con disabilità affrontarsi dal 21 al 23 giugno presso il centro tecnico Federale di Coverciano con gli Insuperabili Reset Academy che sono riusciti a battere in finale la Juventus All Special.
“Questo è un progetto di grande speranza e visione del calcio italiano – ha dichiarato il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina -. In un momento di difficoltà è iniziato un percorso nuovo, grazie alla capacità di tanti ragazzi e ragazze che con grandi risultati stanno dando tanta forza al nostro movimento. Adesso dobbiamo intensificare questo progetto trasversale affinché vengano raccolti sempre più consensi. Sono particolarmente felice di annunciare un’idea che abbiamo condiviso con il presidente del Cip Luca Pancalli, quella di portare all’interno della Figc tutto il calcio per disabili. Il calcio ha una capacità di saper coniugare perfettamente la dimensione economica e quella sociale ma soprattutto il calcio ha un grande cuore”. “Ho trovato nella Figc quel senso di partecipazione e voglia di stare insieme che prima non c’era mai stato”, ha rimarcato il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti. Assente per impegni istituzionali il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, ha comunque mandato un messaggio letto dal Capo dell’Ufficio per lo sport Michele Sciscioli.
“Facciamo tutti parte della grande famiglia dello sport, ci aiutate a rimanere umili con il vostro esempio, con la vostra forza e il vostro carisma – ha sottolineato Giorgetti – Insieme possiamo fare cose straordinarie, nessuna sfida è troppo difficile da superare”. Presente anche il numero uno della Lega di Serie A Gaetano Micciché: “E’ un privilegio il potersi occupare direttamente del sociale e potere contribuire alle proprie iniziative ad una serie di mondi più in difficoltà di altri”, ha dichiarato il presidente della Lega. Serie A, ma non solo: sono infatti 11 le società di Serie B che hanno le squadre All Special: “Ho parlato con i ragazzi e con le famiglie e ho visto tutto il loro desiderio e la loro forza per questa avventura – ha detto il presidente della Lega di Serie B Mauro Balata – sono io che devo ringraziare loro e non il contrario”. “Sulla quarta categoria abbiamo lavorato al sistema esattamente come dovremmo fare per il calcio italiano”, ha ammesso il numero uno della Serie C Francesco Ghirelli. In platea tanti i presidenti: da Aurelio De Laurentiis a Luca Campedelli senza dimenticare Adriano Galliani.
Gli altri riconoscimenti sono andati a: Parma Special, Chievo, Torino FD, Cremonese Special, Spezia Special, Novara Special, Siena Special; per la LND Puglia Manfredonia, Bitonto e Virtus Molfetta; per la LND Abruzzo Pescara e Lanciano FS. Per la LND Sardegna Assemini Calcio e Filippide Cagliari; per la LND Marche ASD Stella del Mare; per la LND Basilicata Vinci con noi; per la LND Lazio Totti Soccer School, Blue Star, Ragazzi di Vita e Albalonga. Infine un premio speciale è stato riservato all’Oratorio di Lainate.
(ITALPRESS).