Al via recupero area Monte Calvi nel livornese

FIRENZE (ITALPRESS) – Percorso, tempi e azioni definiti per pianificare il futuro dell’area Monte Calvi nel comune di Campiglia Marittima (LI) e completare il Parco archeominerario di San Silvestro. Li stabilisce il protocollo d’intesa sottoscritto dalla Regione Toscana, il Comune di Campiglia Marittitma e l’Azienda Cave di Campiglia S.p.A per il recupero e lo sviluppo del patrimonio ambientale, industriale, archeologico e culturale dell’area. Un percorso lungo, che dal 2019 ha impegnato Regione e ente locale, sindaco in prima linea, in un lavoro di dialogo, condivisione, progettazione, pianificazione, concertazione con le parti sociali, sindacali, economiche e più in generale con la cittadinanza. Obiettivo: costruire un percorso condiviso che porti ad una gestione sempre più consapevole e sostenibile delle attività estrattive oggi in essere e programmi, da subito, una prospettiva di medio lungo periodo che possa raccontare un nuovo sviluppo economico, sociale, territoriale che vede la sua massima espressione nel completamento del Parco di San Silvestro. Un iter ambizioso di cui la Regione va particolarmente fiera, come ha avuto modo di commentare l’assessore al governo del territorio, Vincenzo Ceccarelli, che richiama il protagonismo della Val di Cornia anche e soprattutto attraverso lo strumento della Parchi, nato per gestire e trasformare il territorio in patrimonio a servizio della cittadinanza e del turismo.
(ITALPRESS).