A Torino eventi e premi per la giornata delle Persone con disabilità

TORINO (ITALPRESS) – Diventare improvvisamente ciechi o provare a muoversi in carrozzina attraverso le barriere architettoniche. Con queste prove esperienziali riservate ai visitatori, che hanno così potuto vivere in prima persona queste difficoltà, si è aperta la presentazione della giornata internazionale per le persone con disabilità, in programma il 3 dicembre. Gli eventi, organizzati dalla Consulta per le Persone in Difficoltà di Torino, in collaborazione con la Fondazione Crt, hanno l’obiettivo di fare il punto sui progressi fatti e sui tanti propositi ancora da realizzare per agevolare la vita delle persone con disabilità. “Quest’anno ci siamo impegnati per coinvolgere trasversalmente la cittadinanza – ha dichiarato Francesca Bisacco, presidente Cpd – parteciperanno le scuole per creare cultura, gli esperti del terzo settore per aumentare la conoscenza e le imprese per offrire opportunità di vita ai giovani con difficoltà e grande potenziale. Ringraziamo anche il comune di Torino che illuminerà di verde i ponti storici della città come riconoscimento del nostro lavoro e dell’importanza di questa giornata internazionale”.
Gli eventi avranno il loro culmine nel convegno del 3 dicembre alle Ogr di Torino in cui sarà presentata la prima agenda italiana dedicata alla disabilità: una fucina di oltre “150 idee a misura di tutti”.
Quest’anno, inoltre, verrà data particolare attenzione al tema del turismo a misura delle persone disabili che non vogliono rinunciare a partecipare ad eventi culturali.
“Abbiamo coinvolto circa 300 tra musei e servizi della cultura del territorio a livello nazionale e abbiamo formato 1100 operatori – ha dichiarato Giovanni Quaglia, presidente della fondazione Crt – Anche questo è un progetto molto significativo e apprezzato”. “La giornata internazionale delle persone con disabilità è stato un momento da pionieri perché nessuno 20 o 30 anni fa pensava di poter parlare di disabilità e turismo, di disabilità e cultura” – ha aggiunto Silvio Magliano, vice presidente di Vol.To.
La giornata si è chiusa con il conferimento del “premio 3 dicembre” alle persone che si sono distinte in azioni a favore dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere culturali. I riconoscimenti sono andati alla campionessa paraolimpica Carlotta Gilli, alla pedagogista Barbara Urdanch, al medico Roberto Keller, al direttore del Gal Valli del Canavese Giorgio Magrini e alle aziende Decathlon e Avio Aero.
(ITALPRESS).

Vuoi pubblicare i contenuti di Italpress.com sul tuo sito web o vuoi promuovere la tua attività sul nostro sito e su quelli delle testate nostre partner? Contattaci all'indirizzo info@italpress.com