A CASTROCARO ULTIMA FASE “RAGAZZE IN GIOCO”

Venti squadre da tutta Italia a Castrocaro Terme e Terra del Sole per le finali nazionali di Calcio a 5 femminile a livello scolastico. Nello scorso week end, il piccolo borgo in provincia di Forlì ha ospitato l’ultima fase di “Ragazze in Gioco”, il progetto promosso e sviluppato dal Settore Giovanile Scolastico della FIGC nelle scuole secondarie di primo grado per favorire la crescita del movimento femminile. Promuovere in sostanza il gioco del calcio tra le studentesse, consentendo di giocare in un ambiente familiare, insieme ai propri insegnanti ed ai compagni di classe. Sono state 200 le giovani che hanno raggiunto Castrocaro, al termine di un programma che ha coinvolto 250 istituti italiani. Le scuole sono state individuate fra le partecipanti a “VALORINRETE – Campionati Studenteschi nella categoria Cadette”: durante i mesi di marzo, aprile e maggio educatori e docenti della FIGC si sono alternati negli istituti aderenti all’iniziativa dando vita a corsi di formazione di carattere tecnico e pratico rivolti non solo alle studentesse, ma anche ad insegnanti e ad allenatori di società sportive. Questi ultimi hanno avuto il compito di proseguire l’attività in orario extra-scolastico in convenzione con i singoli plessi.

Agli istituti sono così state donate una coppia di porte (1×1.5 m di dimensione) e le magliette per le squadre. Nel mese di maggio, le formazioni si sono affrontate in un mini-torneo, organizzato in funzione della vicinanza fra i plessi partecipanti alla manifestazione. Venti alla fine le scuole, una per regione, approdate al torneo finale che si è disputato fra Castrocaro e Cesena. Diciassette sono passate attraverso le qualificazioni regionali dei Campionati Studenteschi, tre, provenienti da Calabria, Toscana ed Emilia-Romagna, si sono qualificate grazie al successo del progetto nella propria regione. Per tre giorni le ragazze si sono destreggiate fra partite, attività sportive e riunioni tecniche. Nella piazza Niccolò Machiavelli di Castrocaro e Terra del Sole, inolre, si è tenuto il grande Terzo Tempo, l’evento conviviale mutuato dal rugby, organizzato per permettere alle ragazze di socializzare e dare vita ad una piccola festa alla vigilia dell’ultima giornata di sport. Tutti gli istituti aderenti verranno coinvolti nel “Programma di Supporto allo Sviluppo del Calcio Femminile”, estendendo, ove possibile, l’attività nel medio-lungo termine con il fine di creare i presupposti per dare continuità all’attività sportiva anche nell’anno scolastico 2018/2019.
(ITALPRESS).