OROSCOPO
mercoledì 12 dicembre 2018
Universita di Bari Aldo Moro

PRIMO GRADUATION DAY, URICCHIO "MOMENTO IMPORTANTE"

13 novembre 2017

Una festa, un momento di condivisione e di partecipazione. Si è svolto stamattina, nel Salone degli Affreschi dell'Università degli Studi di Bari, il primo Graduation Day. In pratica, per la prima volta, nella storia dell'Ateneo barese, sono state consegnate ai laureati le nuove pergamene di laurea, prodotte con stampa digitale, dotate di contrassegno per attestarne l'originalità e di QRcode. Per l'occasione, sono stati selezionati 100 tra i migliori laureati dal 1° luglio 2016 a luglio 2017, che abbiano ottenuto una votazione di 110/110 e lode in corso di studi. Ne è stato scelto uno per ogni corso di laurea, e in caso di ex-aequo sono stati preferiti i laureati con, rispettivamente, una media voti più alta, il maggior numero di lodi e più giovani. "Abbiamo istituito - ha detto il rettore Antonio Uricchio - questo momento di celebrazione, di festa e soprattutto di consegna delle nuove pergamene di laurea. Faremo on time, senza dover attendere molti anni. Oggi abbiamo individuato i primi 100 laureati, ma – ha annunciato - già nel prossimo mese di dicembre continueremo con tutti laureati di questa sessione e poi andremo a regime, attraverso una consegna in tempo delle pergamene di laurea. Credo che sia un momento bello per la nostra comunità, ma soprattutto non rinvia ad anni il momento del sospirato pezzo di carta. Servirà credo molto di più il percorso professionale e di studio conseguito rispetto alla pergamena, però la pergamena è un attestato importante che è bello poter conservare e avere in tempo". 

La stampa digitale permette anche una riduzione dei tempi. "Abbiamo perseguito degli obiettivi di digitalizzazione dei servizi – ha detto Uricchio - e quello delle nuove pergamene digitali rientra all'interno dei nuovi obiettivi. Ci siamo avvalsi di competenze interne dei colleghi di informatica e del delegato per le politiche digitali, il professor Mavelli, per studiare questo nuovo modello che finalmente oggi riusciamo a realizzare. Era uno degli impegni che rientrava negli obiettivi definiti con il Ministero e ci fa piacere oggi poterlo presentare”. Presente alla cerimonia di consegna delle pergamene anche l'assessore regionale all'Istruzione, Sebastiano Leo. “L'impegno che l'Università e la Regione devono prendere – ha detto Leo - è quello del lavoro, è quello della connessione. La famosa terza missione dell'Università è quella di continuare ad avere in carico gli studenti laureati. Non possiamo pensare – ha continuato - che consegnato il diploma di laurea, l'Università stacchi tutti i ponti. Oggi bisogna continuare ad avere in carico questi laureati e magari offrirgli occasioni importanti per il mondo del lavoro.  Noi adesso – ha aggiunto rivolgendosi alla   platea di laureati - abbiamo una misura importante della quale potete approfittare ed è quella del PASS Laureati, una misura che consentirà di riconoscere ai neolaureati incentivi per la formazione post-universitaria, in coerenza con la Strategia “Europa 2020” e con gli obiettivi della smart specialization strategy della Regione Puglia".

Testimonial d'eccezione della cerimonia, il cantante Dodi Battaglia. “Credo – ha detto Battaglia - di essere un testimonial di quello che potrebbe essere la vita prima, durante e dopo una laurea. Una vita proiettata al futuro. Questo lo è stato per 50 anni per me a testimonianza che lo studio alla fine per chi ha voglia di realizzare un grande sogno è una strada da percorrere assolutamente". 

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

etichetta

Uniba news

etichetta

Università di Bari su Facebook


etichetta

Università di Bari su Twitter



etichetta

Università di Bari A. Moro su YouTube

  • Giornata della trasparenza ...
  • The Shape of Culture. 1° d...

vedi altri video »