OROSCOPO
mercoledì 26 giugno 2019
Universita di Bari Aldo Moro

LO SPECCHIO DELLA SALUTE SI FA INTELLIGENTE

9 marzo 2018

Vincenzo Pasquadibisceglie e Gianluca Zaza, neolaureati magistrali del Dipartimento di Informatica, sono arrivati primi, nella categoria laureati, alla selezione condotta dall'Ateneo barese per individuare idee imprenditoriali innovative da sostenere e sviluppare all’interno del Contamination lab BaLab, la “casa delle idee” dove giovani pugliesi, studenti, laureati, dottorandi, start upper e giovani imprenditori si confrontano su idee di innovazione.

Obiettivo della selezione, bandita dall’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, in collaborazione con il Comune di Bari e Confindustria Bari, Taranto e BAT, è quello di individuare giovani intraprendenti da coinvolgere in un programma di sviluppo della creatività e dell’imprenditorialità, favorendone la contaminazione, trovando risposte innovative ai  bisogni del  territorio e sostenendone la crescita culturale, sociale ed economica.

L’idea dei due studenti, nata come progetto di tesi sotto la supervisione della prof.ssa Giovanna Castellano, responsabile del laboratorio di ricerca CILAB presso il Dipartimento di Informatica, si chiama MIRACLE (MIRror-based fuzzy diAgnosis of Cardiovascular disease in personaL healthcarE). Si tratta di uno specchio intelligente che, attraverso tecniche di elaborazione di segnali e di immagini, è in grado di misurare parametri vitali come battito cardiaco e ritmo di respirazione di una persona senza necessità di sensori invasivi e sofisticati ma semplicemente analizzando l’immagine del volto riflessa nello specchio.

I parametri misurati sono analizzati dal sistema che riesce a prevedere un livello di rischio di malattie cardiovascolari grazie ad una componente intelligente basata su regole diagnostiche trasferite dal medico nel sistema ed espresse direttamente in linguaggio naturale. La soluzione realizzata è un dispositivo di Personal Healthcare economico e non invasivo che promette di migliorare la qualità della vita di pazienti affetti da malattie cardiovascolari ma anche di prevenire eventi improvvisi e difficilmente prevedibili.
Durante il periodo al Contamination lab, gli studenti vincitori avranno la possibilità di confrontarsi con altri team di lavoro e saranno sostenuti attraverso un percorso di formazione e contaminazione in cui acquisiranno competenze manageriali e imprenditoriali per trasformare il progetto di tesi in un'idea di business.

"Gianluca e Vincenzo sono entusiasti per questo primo traguardo - si legge nella nota -  Sono ben consapevoli che la strada è ancora lunga, ma questa opportunità è un'iniezione di fiducia e loro sono pronti: le competenze acquisite nel loro corso di studi e la determinazione che li contraddistingue gli permetterà sicuramente di andare oltre". "Da voi - dice la professoressa Castellano - ci aspettiamo tanto, oseremmo dire un “miracle”!

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

etichetta

Uniba news

etichetta

Università di Bari su Facebook


etichetta

Università di Bari su Twitter



etichetta

Università di Bari A. Moro su YouTube

  • Scrutinio 30 maggio 2019 el...
  • Cutamc - Uniba

vedi altri video »