OROSCOPO
giovedì 20 giugno 2019

DOMANI LA GIORNATA DEL SOLLIEVO AL POLICLINICO "GEMELLI"

25 maggio 2019

ROMA (ITALPRESS) - Domani, domenica 26 maggio, nella Hall della Fondazione Gemelli, sarà celebrata la Giornata nazionale del Sollievo, organizzata dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti, patrocinata dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dal Ministero della Salute, dall’Anci e dalla Camera dei Deputati. Il Gemelli partecipa all’evento con una serie di iniziative, in collegamento con le camere di degenza, per stare vicino ai pazienti e alleviare la loro sofferenza. In programma una tavola rotonda sulla cultura del sollievo, la premiazione del concorso “Un ospedale con più sollievo” rivolto agli alunni delle scuole delle strutture ospedaliere e la consegna del premio “Fabrizio Frizzi” a Flavio Insinna.

Si inizia alle 9 con la celebrazione di una messa, a seguire i saluti di Vincenzo Morgante, presidente della Fondazione nazionale Gigi Ghirotti, di Guido Carpani, capo di gabinetto del Ministero della Salute, di Giovanni Raimondi, presidente della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli IRCCS e di Rocco Bellantone, direttore del Governo Clinico e Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica.

Prevista anche una tavola rotonda dal titolo “Testimonianze di sollievo” con gli interventi delle Associazioni di volontariato operanti all’interno del Gemelli, dei “Ragazzi del Sollievo” e di alcuni esponenti del mondo dello spettacolo.

Alle 12, la cerimonia di consegna del premio “Fabrizio Frizzi”, quindi la premiazione del concorso “Un ospedale con più sollievo” rivolto agli alunni delle scuole dell’infanzia, a quelli delle scuole di livello primario, di livello secondario di primo e secondo grado, agli studenti universitari e a bambini e ragazzi che in ospedale frequentano le scuole di ogni ordine e grado presso le strutture ospedaliere. Il concorso ha come obiettivo quello di educare alla cultura del sollievo attraverso l’espressione creativa, coinvolgendo alunni e studenti, ma anche, indirettamente, le loro famiglie e gli insegnanti.

(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo


etichetta

Italpress su Facebook


etichetta

Italpress su Twitter