OROSCOPO
mercoledì 21 novembre 2018

MIRABELLI SICURO "GATTUSO E' IL NOSTRO FUTURO"

8 gennaio 2018

"Abbiamo attraversato un periodo abbastanza difficile, però abbiamo iniziato bene il nuovo anno e finito il vecchio ancora meglio, visto che siamo stati protagonisti contro l'Inter in Coppa Italia. Siamo su tutti e tre i fronti nonostante un'annata non positiva". Il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli, si dice fiducioso sul futuro, anche immediato, dei rossoneri, reduci in campionato da una vittoria di misura con il Crotone, giunta con una rete di Bonucci. "Vedo positivamente il gol di Bonucci - dice il ds rossonero nella prima puntata del 2018 de 'La politica nel pallone', su Gr Parlamento - Leo, come tutta la squadra, ha fatto un'ottima prestazione. L'1-0 contro il Crotone non da' il giusto risalto ad una prestazione fatta di grande gioco e tante occasioni, purtroppo alla fine abbiamo vinto con un solo gol di scarto ma i miglioramenti si iniziano a vedere, fisicamente e tatticamente". Bonucci sembra aver messo alle spalle un avvio di stagione da dimenticare: "Le difficoltà di Leo sono state quelle di tutti, poi ha ricevuto due premi importanti, come miglior centrale italiano e mondiale. Stiamo parlando di un giocatore di grandissimo livello, con indiscusse qualità tecniche e umane. L'abbiamo pagato troppo (40 milioni di euro, ndr)? Se il Liverpool ha preso Van Dijk per quasi 85 milioni, forse l'abbiamo pagato anche poco. .. Negli ultimi sette anni ha fatto cose  importantissime e vinto tantissimo, è un giocatore straordinario che non si discute: sa di non star dando il meglio di se' per una serie di circostanze che coinvolgono tutto il nostro ambiente. Stiamo avendo più difficoltà del previsto ma anche in altre squadre i nuovi giocatori faticano ad inserirsi in contesti già amalgamati. Le voci di una cessione di Bonucci sono infondate, abbiamo solo la necessità che questi giocatori possano diventare al più presto una squadra. Sappiamo che a gennaio non faremo nulla in entrata, abbiamo una base importante da puntellare nelle prossime sessioni di mercato". Secondo Mirabelli, il Milan "è una squadra di valore, con un'età media giovane: per il futuro potrà costituire un ottimo zoccolo duro. Abbiamo meno punti dello stesso anno ed è vero che è difficile spiegare perché le cose non vanno, però riteniamo che nonostante queste negatività abbiamo acquistato giocatori al prezzo giusto e sappiamo che non perderemo mai, viste le richieste che abbiamo, quel valore speso. Avremo fatto degli errori, ma non negli acquisti". Il dirigente calabrese ricorda anche che il mercato del Milan è stato importante anche alla voce rinnovi: "Suso, Donnarumma, Cutrone e Calabria sembravano persi e invece rappresentano ora un capitale per la società. La classifica è difficile da commentare ma sotto l'aspetto patrimoniale, tra acquisti, cessioni e rinnovi, c'è un Milan più forte. Il valore di Cutrone? Per il mercato di oggi  vale tantissimo, perché è un giovane con determinate caratteristiche, sarà importante anche per la Nazionale che verrà". Capitolo Donnarumma: "Abbiamo parlato già tanto in fase di rinnovo, oggi il Milan è in una situazione bellissima, avendo raggiunto un accordo con un giocatore amato dai tifosi e che sarà il portiere della Nazionale per i prossimi anni. Se prima, a scadenza, poteva decidere solo lui, ora si è legato alla società e potrà decidere il suo futuro col Milan, nel quale ci auguriamo possa chiudere la sua carriera". Con l'agente del baby portiere, Raiola, sembra esserci uno scarso feeling: "Non credo ci sia qualcosa di personale, anzi. Dopo la conclusione del famoso rinnovo, la prima telefonata di complimenti l'ho ricevuta da Mino Raiola. Ognuno di noi fa il proprio gioco, uno dei miei difetti è difendere alla morte la società che rappresento. Se arrivasse un'offerta indecente? Noi lavoreremo per mantenere i campioni e prenderemo in considerazione una cessione solo nel caso in cui un giocatore dimostri di essere scontento. E qualora la squadra non raggiunga l'Europa, non la smantelleremo. Il valore di Donnarumma? Se Coutinho vale quello che vale, Donnarumma non ha prezzo... Più che pensare al nuovo presidente federale, però, la politica dovrebbe pensare a delle regole che non ci schiaccino in questo mercato drogato". Detto di non essere pentito per il mancato  arrivo di Belotti, Mirabelli esalta ancora mister Gattuso, che domani compirà quarant'anni: "Ha grandissime qualità, non è stata una scelta di ripiego ma forte, ha una capacità straordinaria di entrare nella testa dei giocatori e sta lavorando tra le difficoltà, non avento trovato un gruppo fisicamente al meglio. Diventerà un allenatore veramente importante e sul nostro tavolo, per il futuro, esiste l'allenatore che abbiamo, Rino Gattuso". Il ds rossonero rassicura anche sulla solidità della proprietà cinese: "La società non da' modo di pensare che vi sia una debolezza economica: ha investito tanto per acquistare il club e sul mercato, è lontana fisicamente ma molto presente. Non abbiamo la sensazione che questa società abbia dei problemi e non è colpa della nuova gestione se abbiamo dei paletti economici". Infine, Mirabelli si sofferma sul Var: "Per me è promosso a pieni voti. E' vero che ci sono delle difficoltà, ma è utile e migliorerà nel tempo. Non sono contro la classe arbitrale, in un mondo dove girano tanti soldi, è troppo facile sparare sugli arbitri, che rappresentano una parte debole. Fanno tanti sacrifici, guadagnando il nulla, e quando smettono sono fuori. Sono eroi nel giochino più ricco del mondo, dedicano tutta la vita a quello che un mestiere non è. Sono i soggetti più tartassati, a perdere sono sempre gli arbitri".
(ITALPRESS).


Share |



LEADER ITALIANA DELL’INFORMAZIONE SPORTIVA
Ogni giorno Italpress fornisce un notiziario aggiornato in tempo reale con circa 300 news, servizi e approfondimenti su tutte le discipline, comprese quelli “minori” che le agenzie tradizionali non trattano. La qualità editoriale è altissima, i plus esclusivi: la cronaca, il commento e i tabellini completi di tutte le partite diurne e notturne entro 15 minuti dal fischio finale.

TUTTI GLI SPORT
Calcio, Formula 1, moto, ciclismo, basket, tennis, volley, rugby, nuoto e pallanuoto, pallamano. Ma anche atletica, boxe, baseball, canottaggio, golf, ginnastica, judo, karate, lotta, scherma, equitazione, sci, pattinaggio su ghiaccio, tiro con l’arco, vela.

OGNI GIORNO
Un notiziario quotidiano sul Campionato e le squadre di calcio di serie A, le principali notizie sulla serie B, eventi e curiosità fino alla D, tabellini di calcio della serie A, B, Prima e Seconda Divisione e serie D, risultati, classifiche, formazioni, prossimi turni e calendari di tutte le manifestazioni sportive.

EVENTI
Una rete di inviati segue regolarmente tutte le trasferte della Nazionale in Italia e all’estero, i Campionati di serie A e B, Olimpiadi, Mondiali, Europei, Giro d’Italia e Tour de France, Coppa Davis. I servizi speciali sono forniti senza costi aggiuntivi per gli abbonati.

GRANDI FIRME
Le principali attività sportive e i grandi eventi vengono sottolineati quotidianamente dalla penna di noti opinionisti del giornalismo e del mondo sportivo italiano.

GOSSIP
Il “dietro le quinte” di tutti gli sport: curiosità dagli spogliatoi e dalle panchine, esoneri e infortuni, indiscrezioni dai centri di potere, incontri e trattative, love story dei campioni.

I PLUS ITALPRESS POLITICA & SPORT
Tutte le connessioni tra il Potere e lo sport. Direttamente dai “palazzi” delle federazioni, notizie fresche e indiscrezioni sulle decisioni, le leggi e le direttive che governano lo sport agonistico e federale. Interviste, opinioni e interventi dei personaggi che contano.

BUSINESS & SPORT
Tutto ciò che collega lo sport all’economia italiana e mondiale. Quotazioni in Borsa delle squadre sportive, sponsorizzazioni, calciomercato. Dati, cifre, movimenti, contratti.