OROSCOPO
sabato 23 marzo 2019

AVANZANO FOGNINI E GIORGI, CECCHINATO SUBITO FUORI

15 gennaio 2019

Fabio Fognini e Camila Giorgi non deludono le attese, Luca Vanni sfiora l'impresa mentre Marco Cecchinato spreca troppo e saluta subito Melbourne. Agli Australian Open partono bene i due numeri uno d'Italia. Il 31enne di Arma di Taggia, 12esima testa di serie, raggiunge Seppi, Fabbiano e Travaglia al secondo turno in due ore e 24 minuti, tanto è resistito il Next Gen spagnolo Jaume Munar: Fognini si aggiudica i primi due parziali, equilibratissimi, al tie-break (7-3 e 9-7) seppure sempre costretto a rimontare, poi nel terzo parziale, quando era avanti 3-1, vede l'avversario alzare bandiera bianca per uno stiramento alla coscia sinistra. "Qualche problema me lo ha creato, potevamo anche essere un set pari dopo oltre due ore - racconta - Munar è uno che lotta su ogni palla, serve bene, è giovane e ha tutto per salire nel ranking. Le condizioni poi qui a Melbourne sono molto difficili: caldo, umido e i campi molto più veloci del passato non mi favoriscono. Negli Slam è importante partire con il piede giusto e quindi sono soddisfatto. L'obiettivo del 2019 è giocare bene i tornei più importanti. Devo stare sul pezzo, se li gioco bene il ranking verrà da sé, ma senza pensarci troppo o mettermi pressione". Prossimo ostacolo l'argentino Leonardo Mayer, nei cui confrointi è avanti 3-2 anche se ha perso gli ultimi due lo scorso anno, entrambi sulla terra.

Tanti rimpianti invece per Cecchinato e Vanni. Il palermitano, numero 17 del seeding, esce di scena per mano di Filip Krajinovic al termine di un incontro che lo ha visto prendersi i primi due parziali e sprecare poi la chance di chiudere il discorso nel quarto set, subendo il contro-break quando era andato a servire per il match (5-4) e poi non riuscendo a convertire l'unico match-point ottenuto nel tie-break. Alla fine Cecchinato si è arreso per 4-6 0-6 6-1 7-6(8) 6-4, dopo due ore e 44 minuti di lotta, e i rimpianti lo perseguiteranno per un po'. Discorso simile per Luca Vanni, che però era opposto a un avversario di livello superiore come Pablo Carreno Busta: il 33enne di Castel Del Piano, alla sua seconda volta nel main draw di Melbourne, era avanti due set a uno ma alla fine è dovuto capitolare per 6-7(5) 6-2 3-6 5-7 6-4. Esordio in scioltezza per Camila Giorgi, unica azzurra nel tabellone principale: battuta 6-3 6-0 in meno di un'ora Dalila Jakupovic, tra ace (7) e vincenti (12). "E' stato un buon debutto - ha ammesso la marchigiana - Sto giocando un tennis solido e sono cresciuta dal punto di vista tattico. Anche a Sydney pur perdendo contro la Kerber avevo disputato un buon match". Prossima avversaria la qualificata polacca Iga Swiatek.

Nessuna sorpresa fra i big. Novak Djokovic si sbarazza per 6-3 6-2 6-2 del qualificato americano Mitchell Krueger, avanti facile anche Alexander Zverev (6-4 6-1 6-4 contro lo sloveno Aljaz Bedene) mentre Kei Nishikori rischia grosso: il giapponese va sotto di due set contro il qualificato polacco Kamil Majchrzak prima di pareggiare i conti e approfittare del ritiro dell'avversario nel quinto set, quando era avanti 3-6 6-7(6) 6-0 6-2 3-0. Un ritiro, quello di Gulbis, favorisce anche Stan Wawrinka, che aveva perso il primo set 6-3, mentre fra le donne debutta con qualche difficoltà di troppo Simona Halep, finalista un anno fa: alla rumena servono tre set - 6-7(2) 6-4 6-2 - per avere ragione di Kaia Kanepi. Tutto facile per Osaka, Svitolina, Pliskova e Serena Williams (6-0 6-2 contro la tedesca Maria), cade invece Daria Kasatkina, numero 10 del tabellone, travolta per 6-3 6-0 dalla svizzera Timea Bacsinszky.


Share |



LEADER ITALIANA DELL’INFORMAZIONE SPORTIVA
Ogni giorno Italpress fornisce un notiziario aggiornato in tempo reale con circa 300 news, servizi e approfondimenti su tutte le discipline, comprese quelli “minori” che le agenzie tradizionali non trattano. La qualità editoriale è altissima, i plus esclusivi: la cronaca, il commento e i tabellini completi di tutte le partite diurne e notturne entro 15 minuti dal fischio finale.

TUTTI GLI SPORT
Calcio, Formula 1, moto, ciclismo, basket, tennis, volley, rugby, nuoto e pallanuoto, pallamano. Ma anche atletica, boxe, baseball, canottaggio, golf, ginnastica, judo, karate, lotta, scherma, equitazione, sci, pattinaggio su ghiaccio, tiro con l’arco, vela.

OGNI GIORNO
Un notiziario quotidiano sul Campionato e le squadre di calcio di serie A, le principali notizie sulla serie B, eventi e curiosità fino alla D, tabellini di calcio della serie A, B, Prima e Seconda Divisione e serie D, risultati, classifiche, formazioni, prossimi turni e calendari di tutte le manifestazioni sportive.

EVENTI
Una rete di inviati segue regolarmente tutte le trasferte della Nazionale in Italia e all’estero, i Campionati di serie A e B, Olimpiadi, Mondiali, Europei, Giro d’Italia e Tour de France, Coppa Davis. I servizi speciali sono forniti senza costi aggiuntivi per gli abbonati.

GRANDI FIRME
Le principali attività sportive e i grandi eventi vengono sottolineati quotidianamente dalla penna di noti opinionisti del giornalismo e del mondo sportivo italiano.

GOSSIP
Il “dietro le quinte” di tutti gli sport: curiosità dagli spogliatoi e dalle panchine, esoneri e infortuni, indiscrezioni dai centri di potere, incontri e trattative, love story dei campioni.

I PLUS ITALPRESS POLITICA & SPORT
Tutte le connessioni tra il Potere e lo sport. Direttamente dai “palazzi” delle federazioni, notizie fresche e indiscrezioni sulle decisioni, le leggi e le direttive che governano lo sport agonistico e federale. Interviste, opinioni e interventi dei personaggi che contano.

BUSINESS & SPORT
Tutto ciò che collega lo sport all’economia italiana e mondiale. Quotazioni in Borsa delle squadre sportive, sponsorizzazioni, calciomercato. Dati, cifre, movimenti, contratti.