giovedì 18 luglio 2019
Pontificio Consiglio della Cultura - Dipartimento Cultura e Sport

NAZIONALE AMPUTATI IN TURCHIA PER GLI EUROPEI

2 ottobre 2017

Da oggi al 10 ottobre la Nazionale di Calcio Amputati, prenderà parte per la prima volta ai Campionati Europei di Calcio per Amputati, organizzati in Turchia (a Istanbul) dalla EAFF (European Amputee Football Federation). Alla rassegna continentale, che prevede partite di calcio a 7 da due tempi di 25’ ciascuno, parteciperanno 12 squadre; l’Italia è inserita nel gruppo B con Polonia, Francia, Belgio. Nel gruppo A: Turchia, Spagna, Germania, Georgia mentre nel gruppo C giocano: Russia, Inghilterra, Irlanda, Grecia. Sono 12 i convocati azzurri per il Messico dai due ct Renzo Vergnani e Paolo Zarzana, entrambi emiliani. La Nazionale Calcio Amputati, costituita dal Csi (primo ente di promozione sportiva ad esser stato riconosciuto dal Comitato Italiano Paralimpico) ha cinque anni di vita e nasce da una ferma volontà del giovane reggiano Francesco Messori, allora 14enne: nato senza una gamba, l’attuale capitano azzurro si era attivato tramite i social network per reperire altri che come lui, nonostante questo tipo di disabilità, non volevano rinunciare al gioco del calcio. Così reclutò, con il sostegno del Csi, un gruppo di circa 20 giocatori che, per un incidente o problemi congeniti, privi di un arto inferiore (ad eccezione del portiere, amputato ad uno degli arti superiori, così come da regolamento avviene per tutte le Nazionali Amputati). Il debutto della Nazionale divenne realtà l’8 dicembre 2012, con un primo allenamento in terra francescana ad Assisi. L’esordio ufficiale in campo internazionale invece avvenne il 27 aprile 2013 ad Annecy, contro la Francia. Successivamente la squadra ha preso parte a Varsavia, all’Amp Football Cup, uno dei più importanti tornei internazionali per questa categoria, chiudendo al quinto posto. Il 7 giugno del 2014 la squadra ha vissuto la grande emozione di essere ricevuta da Papa Francesco in occasione della giornata che, in Piazza San Pietro, celebrò i 70 anni del Csi. Lunedì 25 settembre altra grande suggestione, l’orgoglio di vestire il tricolore innanzi al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, in occasione dell’inaugurazione del primo Centro Paralimpico italiano.
(ITALPRESS).

Share |


Commenti disabilitati per questo articolo

I nostri blog


etichetta

SU FACEBOOK:


etichetta

I Tweet del Cardinale Ravasi





etichetta

Sport e Chiesa su YouTube