OROSCOPO
martedì 18 dicembre 2018
Parlamento Europeo

IUS SOLI, POGLIESE "NON È PRIORITÀ PER IL PAESE"

21 dicembre 2017

La legge sulla cittadinanza? Una legge sbagliata al momento sbagliato che non è una priorità per l'Italia. Un momento in cui sono le famiglie degli italiani ad avere più bisogno. L'hanno definita così gli europarlamentari di Forza Italia-Ppe Salvo Pogliese, Elisabetta Gardini e Alessandra Mussolini che, a Catania, si sono confrontati sui temi dello Ius Soli, sulla crisi demografica e sul fenomeno migratorio.

"La legge sullo Ius Soli non è un'emergenza della politica italiana - ha detto Salvo Pogliese - ma sta solamente alle fibrillazioni presenti nel Centrosinistra. Noi dobbiamo affrontare altre emergenze. Dobbiamo andare nel merito ed è davvero eretico pensare di concedere a 800 mila stranieri la cittadinanza italiana all'interno di un contesto temporale in cui vi è un'altra emergenza che è quella demografica, laddove le morti sono superiori alle nascite. Nel 2016 il saldo è stato negativo di 86 mila unità, una cosa mai accaduta all'interno della nostra nazione neanche durante la Prima Guerra mondiale in cui si è combattuta una guerra di trincea con centinaia di migliaia di morti italiani. Ecco perché dobbiamo invertire la rotta attraverso politiche serie di sostegno alla famiglia: congedi parentali, asili nidi aziendali, bonus bebè".

L'Italia e in particolar modo la Sicilia ha pagato un prezzo troppo alto in tema di immigrazione con i continui sbarchi nei porti dell'isola. "Bisogna anche frenare l'immigrazione clandestina: accoglienza nei confronti dei rifugiati, da chi scappa dalla guerra, ma intransigenza nei confronti dei migranti economici - ha detto Pogliese -. Non siamo nelle condizioni di ospitare tutti". "La Sicilia è stata lasciata sola dall'Europa nell'affrontare un'emergenza che è un'emergenza europea. Soltanto il 20% degli immigrati che dovevano essere ospitati sono stati ricollocati - ha aggiunto -. Ed è solo grazie al Regolamento di Dublino 3, alla cui stesura il gruppo di Forza Italia ha dato un contributo importante con l'onorevole Alessandra Mussolini, che finalmente vengono sanciti meccanismi solidaristici tra gli Stati Membri".

Ed è stata proprio Alessandra Mussolini a sottolineare come: "La modifica del Regolamento di Dublino, propedeutica alla riduzione degli oneri sostenuti dal nostro Paese in materia di gestione del fenomeno migratorio, perderebbe la propria efficacia, laddove venisse combinata all'approvazione della legge sullo Ius soli".

Sulla crisi demografica, che sta attraversando l'Italia, si è soffermata Elisabetta Gardini: "E' talmente grave che si parla di un vero e proprio inverno demografico, tale da mettere in ginocchio il nostro sistema sociale. La sinistra pensa di risolvere spalancando le porte all’immigrazione. E lo conferma con il tentativo di calendarizzare in extremis lo ius soli. Quello di cui abbiamo bisogno invece è di rimettere al centro delle nostre politiche la famiglia. Dobbiamo restituire alla famiglia quella centralità che le è riconosciuta dalla nostra costituzione. Serve un cambio di rotta robusto".


Share |



Deputati

etichetta

Parlamento Europeo su Facebook


etichetta

Parlamento Europeo su Twitter



etichetta

Parlamento Europeo su YouTube

  • Globalisation Fund: more he...
  • Oleg Sentsov awarded Sakhar...

vedi altri video »


etichetta

Parlamento Europeo su Flickr

  • Best wishes from the EP
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
  • Sakharov Prize ceremony: “Oleg Sentsov is a fighter by nature
altre foto Parlamento Europeo su Flickr