OROSCOPO

Personal coach, quello che dovresti sapere

Personal coach

Parliamo di personal coach, life coach, health coach e tutte le sfaccettature del mondo del coaching. Chi è il coach e cosa può fare per te.

Personal coach, life coachmental coach… sono tutte sfaccettatura della medesima professione, quella del coach. Il coaching è una metodologia che mira a migliorare lo sviluppo personale sfruttando diversi strumenti. Il personal coach o life coach, quindi, è quel professionista che ti può aiutare a raggiungere i tuoi obiettivi in vari ambiti della vita.

Nota bene: in Italia non esiste un Ordine Professionale ma vi è una legge, in particolare la normativa 4/2013 che legifera proprio sulle professioni non regolamentate in ordini e collegi, stabilendo per esse la costituzione di associazioni nazionali organizzate. In ambito del personal coach, life coach e altri tipi di coaching, in Italia l’associazione di riferimento è la AICP, Associazione Italiana Coach professionisti. Vi è però un inghippo normativo, il Ministero dello Sviluppo economico afferma che non è necessario iscriversi a tale associazione per svolgere la professione del personal coach. Dato questa precisazione, se stai cercando un personal life coach, ti consiglio di informarti bene sul percorso di formazione che ha seguito.

Associazione Italiana Coach Professionisti (AICP)

Per iscriversi all’Associazione di categoria è necessario seguire dei programmi così come previsto della legge 4/2013 (artt. 4, 7 e 8). Ciò significa che si possono iscrivere all’associazione Italiana Coach professionisti solo i personal o life coach che hanno seguito un iter formativo ben preciso.

International Coach Federation (ICF)

Un’altra organizzazione riconosciuta a livello internazionale (la più grande associazione mondiale di coach professionisti) e la International Coach Federation. Anche in questo caso, per iscriversi all’ICF sarà necessario seguire dei corsi di formazione precisi, sostenere esami di ammissioni e un tirocinio.

Personal coach del benessere

Tale figura professionale ha come vocazione quella del benessere psicofisico, al pari del life coach, può seguire i clienti in un percorso di crescita personale. Spesso, però, quando si parla di “wellness” si fa riferimento anche alla forma fisica.

Definizione di coaching

L’ICF definisce il Coaching come una “partnership con i clienti” che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale.

L’Associazione Coaching Italia, invece, definisce il coaching una metodologia che si basa su una relazione di partnership paritaria (tra il Coach e il suo Cliente) che mira a riconoscere, sviluppare e valorizzare le strategie, le procedure e le azioni, utili al raggiungimento di obiettivi operativi collocati nel futuro del cliente.

L’Associazione Italiana di Coach professionisti è iscritta all’elenco delle associazioni professionali riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico.

A chi è rivolto?

Nota bene: il coaching non può essere utilizzato come terapia sostitutiva in caso di patologie psichiche particolari o legate a disturbi della personalità.

Il coaching può essere rivolto a persone che vogliono vivere con maggiore soddisfazione la loro vita, e raggiungere obiettivi significativi, genitori, adolescenti, imprenditori, manager, insegnanti, atleti e a tutti coloro che desiderano migliorare le performance e raggiungere obiettivi particolarmente impegnativi.

Esistono diversi tipi di coach.

Il termine personal coach è spesso associato al life coach. In entrambi i casi, la vocazione è volta al benessere del cliente e ha come fine il raggiungimento di precisi obiettivi che possono essere l’adozione di un nuovo stile di vita, il miglioramento del tipo di approccio professionale…!

Diverse categorie, stessa professione

In modo più dettagliato si può parlare di:

  • Health coach (il suo motto è “benessere”, meglio se il professionista non sia solo un “semplice” coach ma che magari possa aver integrato la sua formazione con corsi di laurea in discipline della salute umana o nutrizione).
  • Business coach o financial coach (in questo caso, sarebbe opportuno rivolgersi a un personal coach di tipo business che abbia integrato il suo percorso formativo con una specializzazione in economia e materie affini).
  • Mental coach (è un vero e proprio allenatore o motivatore atletico, la sua vocazione è prettamente sportiva.

Purtroppo, molti personal coach non hanno avuto una buona formazione e non hanno capito la base fondamentale di tale professione: un coach interviene in modo “neutro” nella relazione con il cliente. Che significa? Che un buon coach non consiglia ma semplicemente facilita il cliente in una scoperta autonoma delle proprie risorse.

Nota bene il coaching (a differenza di altri servizi di supporto alla persona come quelli offerti da un counselor) non è un servizio psicologico, ne’ di supporto fine a se stesso, consiste in una metodologia finalizzata allo sviluppo di una personale filosofia di vita vincente.