OROSCOPO

Buoni fruttiferi ordinari postali

 

Buoni fruttiferi ordinari postali: Sono sicuri? Quanto rendono? Che tassazione hanno? Ecco tutto ciò che c’è da sapere prima di sottoscrivere questo prodotto offerto da Poste Italiane.

Chi possiede qualche risparmio è sempre  alla ricerca di qualche tipo di investimento per ricavare un minimo rendimento. Non è semplice, soprattutto se si vuole avere un rischio inesistente. Tra le opzioni del mercato a zero rischi è doveroso citare i Buoni Fruttiferi Ordinari Postali offerti da Poste Italiane con una formula rivisitata. Ovviamente parliamo di un prodotto che non offre più il rendimento di qualche anno fa…..e chi in passato ne ha posseduto qualcuno ne sa qualcosa!.

Buoni fruttiferi ordinari postali, come funziona

Perchè investire sui Buoni fruttiferi se rendono poco? Innanzitutto sono sicuri. Come i Bot, i Bfp sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti e sono garantiti dallo Stato Italiano. Non sono previste spese o commissioni per sottoscrizione, rimborso o gestione dei Buoni fruttiferi postali inoltre hanno dei vantaggi da un punto di vista della tassazione: 12,50 contro il 26% dei conti deposito e 20% dei conti correnti.

E’ possibile disporre del proprio capitale in qualsiasi momento, senza dover attendere scadenze fissate inoltre Inoltre sono esenti da imposta di successione. Dopo il primo anno dalla sottoscrizione, è possibile avere il capitale e i relativi interessi, liquidati al netto delle imposte addebitate dal Fisco sull’investimento, come previsto dalle normative vigenti. Alla scadenza, il titolare dell’investimento potrà disporre del capitale investito con i relativi interessi con la decurtazione delle tasse previste dalla legge. I buoni fruttiferi  possono essere intestati al singolo individuo oppure a un’impresa o un’organizzazione.

L’importo minimo consentito per l’investimento è di 50 euro e può aumentare con i suoi multipli. Non è possibile superare il limite giornaliero massimo per la sottoscrizione che corrisponde a un milione di euro. Chi ha un conto BancoPosta o un libretto di risparmio Smart può comprare i Buoni Fruttiferi Ordinari Postali online tramite il sito di Poste Italiane. In alternativa, ci si può recare presso qualsiasi ufficio postale per procedere all’acquisto dei buoni e firmare il contratto.

Il buono fruttifero postale può essere di tipo cartaceo oppure dematerializzato, ovvero tradizionale e di carta o digitale. Questa differenza non comporta  alcun cambiamento sul rendimento e sulla tassazione.

Buoni fruttiferi ordinari postali, rendimento

Come già accennato, questo tipo di investimento non offre rendimenti elevati. L’andamento dell’economia, l’inflazione non consentono margini di rendimento cospicui ma non è da sottovalutare la certezza che non si perde nulla. Un Buono Fruttifero Ordinario Postale vanta un interesse annuo effettivo lordo dello 0,01 che arriva allo 0,04 dal quarto anno, per raggiungere poi lo 0,32. Il tasso nominale annuo raggiunge lo 0,60.

Per esempio: quanto vale un buono fruttifero postale da 2,000 euro che ho appena sottoscritto? Per accertarmi, sul sito delle Poste esiste uno spazio apposito per il calcolo degli interessi e del valore dei Bfp sottoscritti. Grazie a questo simulatore posso conoscere con chiarezza i rendimenti.

Come già accennato, i rendimenti sono davvero poca roba  ma in ogni caso, il buono fruttifero resta un prodotto valido per la sicurezza, unita alla flessibilità, cioè all’opportunità di riavere il denaro in ogni momento senza problemi. Con gli interessi previsti è possibile coprire il tasso di inflazione, anche se non ci sono garanzie sul mantenimento del potere d’acquisto.

Buoni fruttiferi ordinari postali, per riassumere

  • I tassi di rendimento sono fissi e crescono nel tempo
  • Non ci sono costi per la sottoscrizione, la gestione e il rimborso
  • La tassazione applicata è agevolata
  • E’ possibile scegliere tra i buoni cartacei o dematerializzati
  • E’ possibile investire da 50 euro o suoi multipli
  • Il capitale è rimborsabile in qualsiasi momento
  • Anche dopo un anno gli interessi vengono rimborsati, quindi anche prima dalla scadenza se si decide di ritirare il capitale.

Tipologie buoni fruttiferi postali

I buoni fruttiferi sottoscrivibili nel 2018 sono:

  • i buoni fruttiferi postali dedicati ai minori 0,25% 0,25% 0,25% 0,25% 0,25% 0,25% 0,27% 0,29% 0,31% 0,33% 0,35% 0,38% 0,40% 0,42% 0,44% 0,46% 0,48% 0,50%. I tassi indicati valgono per il solo anno, dal primo fino al diciottesimo che è la durata massima. Sono da intendersi lordi.
  • i buoni ordinari:  0,01% 0,01% 0,01% 0,15% 0,15% 0,15% 0,15% 0,30% 0,30% 0,30% 0,30% 0,40% 0,40% 0,40% 0,40% 0,60% 0,60% 0,60% 0,60% 0,60%. I tassi indicati  riguardano il singolo anno, fino al 20esimo.
  • i buoni a tre anni plus: vincolo di durata  3 anni. Offrono un rendimento superiore rispetto ai tradizionali Buoni a tasso fisso per pari durata.  Rendimento alla fine del terzo anno: 0,70%.