OROSCOPO
lunedì 22 aprile 2019
logo

TRIS AZZURRO AGLI EUROPEI PARALIMPICI DI TERNI

19 settembre 2018

Tris azzurro nella seconda giornata di gara ai Campionati Europei di scherma paralimpica Terni2018. Dopo le due medaglie conquistate nella giornata d'esordio con l'oro di Marco Cima nel fioretto maschile categoria B e con il bronzo vinto da Matteo Betti nel fioretto maschile categoria A, il Pala DeSantis si è entusiasmato per le tre medaglie vinte dall'Italia. Sulle pedane ternane sono infatti giunte l'oro di Beatrice "Bebe" Vio nel fioretto femminile, categoria B, l'argento di Andreea Mogos nel fioretto femminile categoria A ed il bronzo di Edoardo Giordan nella sciabola femminile, categoria B. L'oro arriva grazie a Bebe Vio che dopo Strasburgo2014 e Casale Monferrato2016 inanella il terzo successo continentale di fila. Per l'azzurra, dopo le vittorie nella fase a gironi, è giunto dapprima il successo ai quarti contro la russa Ludmila Vasileva per 15-8 e poi quello in semifinale contro la bielorussa Alesia Makrytskaya per 15-9. La finale è stata poi a senso unico: contro la russa Irina Mishurova la paralimpionica azzurra ha siglato un 15-1 al termine di un assalto che l'ha vista anche mettere a segno quel "contro di terza e fuetto" che le permette di superare un'altra barriera. "Una gran bella emozione perchè gareggiare in casa è tutta un'altra storia - ha dichiarato a caldo l'azzurra -Sto provando nuove cose dal punto di vista tecnico e sono contenta perché il lavoro si vede. Ho faticato in semifinale contro la bielorussa, poi in finale mi sono gasata anche grazie al pubblico di Terni. Ma adesso si pensa alla gara a squadre (sabato, ndr)". A premiarla, sul palco, l'ennesima sorpresa: su delega del Presidente federale, Giorgio Scarso, a consegnare la medaglia d'oro a Bebe Vio è stato il campione del Mondo di fioretto maschile 2018, Alessio Foconi. La medaglia d'argento arriva invece dalla gara di fioretto femminile, categoria A, dove Andreea Mogos mette in bacheca la prima medaglia individuale della sua carriera. La fiorettista torinese esce tra gli applausi dopo la finale contro l'ungherese Eva Hajmasi, che conquista il titolo grazie al 15-13 frutto soprattutto di ben 7 cartellini rossi subìti dall'azzurra. Andreea Mogos era approdata in finale grazie al successo ottenuto contro la russa Alena Evdokimova per 15-6. In precedenza, dopo aver vinto tutti i match del proprio girone, si era aggiudicata il derby ai quarti di finale contro la compagna di Nazionale, Loredana Trigilia, col punteggio di 15-7. Stop invece dopo la fase a gironi per Sara Bortoletto. Nella sciabola maschile categoria A, invece, Edoardo Giordan conquista la medaglia di bronzo. Anche per l'atleta romano si tratta della prima medaglia individuale in una competizione continentale.
A fermare la sua avanzata è stato l'ungherese Richard Osvath che ha sconfitto l'azzurro in semifinale per 15-8. Nel suo percorso verso il podio, Giordan aveva dapprima vinto tutti gli assalti del proprio girone e poi agli ottavi il polacco Rafal Treter per 15-10 e, ai quarti, il britannico Pier Gilliver col punteggio di 15-13. Si era fermato invece agli ottavi Alberto Pellegrini perché sconfitto 15-8 dal tedesco Maurice Schmidt. In precedenza, nel primo assalto di giornata, Pellegrini aveva vinto il derby contro Pietro Miele per 15-11. Era invece uscito di scena dopo la fase a gironi Alberto Morelli. Nella gara di fioretto femminile, categoria B, oltre a Bebe Vio, l'altra azzurra Alessia Biagini, era uscita di scena dopo la fase a gironi. Nella spada maschile categoria B, i tre portacolori azzurri Lorenzo Major, Michele Vaglini e Davide Costi si sono fermati nella fase a gironi.
(ITALPRESS).


Share |




etichetta

Federscherma su YouTube

  • Coppa Italia regionale Lomb...
  • Coppa del Mondo Scherma Par...
  • Coppa del Mondo Scherma Par...
  • Coppa del Mondo Scherma Par...

vedi altri video »