OROSCOPO
lunedì 23 settembre 2019
logo

UNGHERIA

La lunga attesa è finita. A distanza di trent'anni (ultima apparizione a Messico '86), l'Ungheria torna a giocare la fase finale di un grande torneo. Il cammino della selezione magiara non è stato semplice, con tanto di beffa in extremis quando sembrava certo il pass come migliore terza, ma nello spareggio con la Norvegia il ct tedesco Bernd Storck ha dimostrato che con organizzazione e coraggio si possono fare grandi cose. A parte qualche elemento di maggior esperienza (l'ex Psv Dzsudzsak o il centrocampista Gera, a lungo in Premier League), Storck non ha esitato a lanciare alcuni giovani interessanti nei momenti chiave, vedi il 22enne Kleinheisler autore del gol-vittoria in Norvegia e pupillo del premier Orban. E così, seppur senza alcun titolare fisso nei cinque grandi campionati europei, l'Ungheria punta a essere la mina vagante di Euro2016.

RANKING FIFA: 20^
PRESENZE AGLI EUROPEI: 3 (1964, 1972, 2016)
MIGLIOR PIAZZAMENTO AGLI EUROPEI: terzo posto (1964)
CAMMINO DI QUALIFICAZIONE: 3^ Gruppo F (4 vittorie, 4 pareggi, 2 sconfitte, 11 gol fatti, 9 subiti); spareggi: Norvegia-Ungheria 0-1; Ungheria-Norvegia 2-1.
PALMARES: -
COMMISSARIO TECNICO: Bernd Storck (Germania)
LA STELLA: Balazs Dzsudzsak (centrocampista, Bursaspor)
PRECEDENTI CON L'ITALIA: 34 (9 vittorie, 9 pareggi, 16 sconfitte; 56 gol fatti, 63 subiti). Ultimo incontro: Ungheria-Italia 3-1, 22/08/2007, amichevole.

LA ROSA

PORTIERI: Gabor Kiraly (Haladas), Denes Dibusz (Ferencvaros), Peter Gulacsi (RB Lipsia);

DIFENSORI: Attila Fiola (Puskas Akademia), Barnabas Bese (MTK Budapest), Richard Guzmics (Wisla Cracovia), Roland Juhasz (Videoton), Adam Lang (Videoton), Tamas Kadar (Lech Poznan), Mihaly Korhut (Debrecen);

CENTROCAMPISTI: Adam Pinter (Ferencvaros), Gergo Lovrencsics (Lech Poznan), Akos Elek (Diosgyor), Zoltan Gera (Ferencvaros), Adam Nagy (Ferencvaros), Laszlo Kleinheisler (Werder Brema), Zoltan Stieber (Norimberga);

ATTACCANTI: Balazs Dzsudzsak (Bursaspor), Adam Szalai (Hannover), Krisztian Nemeth (Al-Gharafa), Nemanja Nikolics (Legia Varsavia), Tamas Priskin (Slovan Bratislava), Daniel Bode (Ferencvaros).
(ITALPRESS).


Share |





etichetta

EURO 2016 su Facebook


etichetta

EURO 2016 su Twitter