OROSCOPO
mercoledì 18 settembre 2019
logo

SVEZIA

Dopo aver mancato il Mondiale brasiliano, non poteva permettersi di fare lo spettatore anche agli Europei. Zlatan Ibrahimovic, ancora una volta, si è preso la Svezia sulle spalle e l'ha portata in Francia. Undici gol per lui nelle qualificazioni, compresi i tre siglati alla Danimarca nel doppio spareggio. Spesso e volentieri, però, Ibra si è trovato a predicare nel deserto, attorniato da compagni non all'altezza del suo genio ma alle sue spalle sta venendo fuori una nuova generazione che promette bene, quella dei ragazzi che hanno vinto l'ultimo Europeo Under 21. Il ct Hamren, piano piano, sta integrando i vari Augustinsson, Lindelof, Hiljemark, Lewicki e Guidetti fra i più esperti Granqvist, Larsson e Berg e i margini di crescita sono enormi. Al resto ci penserà Ibrahimovic.

RANKING FIFA: 35^
PRESENZE AGLI EUROPEI: 6 (1992, 2000, 2004, 2008, 2012, 2016)
MIGLIOR PIAZZAMENTO AGLI EUROPEI: semifinali (1992)
CAMMINO DI QUALIFICAZIONE: 3^ Gruppo G (5 vittorie, 3 pareggi, 2 sconfitte, 15 gol fatti, 9 subiti); spareggi: Svezia-Danimarca 2-1; Danimarca-Svezia 2-2
PALMARES: -
COMMISSARIO TECNICO: Erik Hamren (Svezia)
LA STELLA: Zlatan Ibrahimovic (attaccante, Paris Saint Germain)
PRECEDENTI CON L'ITALIA: 22 (6 vittorie, 6 pareggi, 10 sconfitte; 24 gol fatti, 27 subiti). Ultimo incontro: Italia-Svezia 1-0, 18/11/2009, amichevole.

LA ROSA

PORTIERI: Andreas Isaksson (Kasimpasa), Robin Olsen (Copenhagen), Patrik Carlgren (Aik);

DIFENSORI: Ludwig Augustinsson (Copenhagen), Erik Johansson (Copenhagen), Pontus Jansson (Torino), Victor Lindelöf (Benfica) Andreas Granqvist (Krasnodar), Mikael Lustig (Celtic), Martin Olsson (Norwich);

CENTROCAMPISTI: Jimmy Durmaz (Olympiacos), Albin Ekdal (Amburgo), Oscar Hiljemark (Palermo), Sebastian Larsson (Sunderland), Pontus Wernbloom (Cska Mosca), Erkan Zengin (Trabzonspor), Oscar Lewicki (Malmö), Emil Forsberg (Lipsia), Kim Källström (Grasshoppers);

ATTACCANTI: Marcus Berg (Panathinaikos), John Guidetti (Celta), Zlatan Ibrahimovic (Paris), Emir Kujovic (Norrköping).
(ITALPRESS).


Share |





etichetta

EURO 2016 su Facebook


etichetta

EURO 2016 su Twitter