OROSCOPO
giovedì 18 luglio 2019
logo

MATUIDI "VOGLIAMO VEDERE EVRA PIANGERE DI GIOIA"

8 luglio 2016

"Patrice Evra è il nostro fratello maggiore e vogliamo che la sua generazione finisca con l'apoteosi. Sarebbe fantastico vederlo piangere di gioia". Blaise Matuidi e i suoi compagni di nazionale vogliono regalare un'ultima gioia al terzino della Juventus, il giocatore più esperto nella rosa di Deschamps e ancora a caccia del primo trofeo con i Bleus. L'occasione sarà la finale di domenica contro il Portogallo. "Domenica non sarà un giorno normale anche se vorrei fosse così - continua il centrocampista del Paris Saint Germain - La finale sarà un momento eccezionale per noi e dovremo fare di tutto per godercela al meglio. E' l'ultimo ostacolo, speriamo di festeggiare alle 11 o mezzanotte... Non lo nascondo, sono stanco. Ma sono anche felice che la partita arrivi così presto. Aspettare una settimana sarebbe stato peggio". Per Matuidi "non ci sono favoriti in una finale. Il Portogallo ha disputato un grande torneo finora, ma anche noi. Qualcosa è cambiato dalla partita con l'Irlanda, giochiamo un calcio migliore. E poi Deschamps ha vinto dovunque ha allenato. Ma non voglio parlare troppo presto, aspettiamo domenica. A volte può essere duro con noi. Ma adesso stiamo raccogliendo i frutti del duro lavoro". In Francia l'entusiasmo è alle stelle. "A Clairefontaine vediamo solo alberi. Ma in tv possiamo vedere che l'intera nazione è sulle spine per noi. Adesso però dobbiamo pensare solo alla finale. Dopo averla vinta potremo pensare ai ricordi del 10 luglio". Nel Portogallo, oltre a Ronaldo, sta emergendo la stella di Renato Sanches, "un giocatore che ho scoperto al Benfica. Ho parlato con David Luiz di lui e mi ha detto che è un giocatore eccezionale di solo 18 anni. Non sono sorpreso di vederlo su questi livelli dopo quello che ha fatto in Champions League. Carlo Ancelotti, che io conosco bene, ci ha visto lungo ad ingaggiarlo". Ma la Francia ha la sua carta vincente: Antoine Griezmann. "E' un giocatore eccezionale. E' cresciuto molto e ha la testa sulle spalle. Avere Griezmann su questi livelli è un grande vantaggio per la Francia. Spero che domenica ci aiuti a vincere. Credo che sia un candidato credibile per il Pallone d'Oro. Se dovessi votare, voterei per lui".
(ITALPRESS).


Share |





etichetta

EURO 2016 su Facebook


etichetta

EURO 2016 su Twitter